Zuppa di fagioli dell’occhio e cozze

La zuppa è quel primo piatto a cui ricorrere quando le temperature iniziano a calare e il corpo necessita di piatti caldi, riconfortanti e idratanti.Leggi di più...

  • > 60 min
  • Facile
  • 4 persone

Ingredienti

  • Il Mio Dado Star - Vegetale -30% sale

Preparazione Zuppa di fagioli dell’occhio e cozze

  • Risciacquate rapidamente i fagioli dell’occhio sotto l’acqua corrente così da eliminare le eventuali impurità, poi metteteli in ammollo in una ciotola di acqua fredda per almeno 4 ore.

    Step 1

    Risciacquate rapidamente i fagioli dell’occhio sotto l’acqua corrente così da eliminare le eventuali impurità, poi metteteli in ammollo in una ciotola di acqua fredda per almeno 4 ore.

  • Tritate finemente la cipolla e affettate il sedano a rondelle sottili.

    Step 2

    Tritate finemente la cipolla e affettate il sedano a rondelle sottili. In una padella antiaderente mettete a scaldare poco olio extravergine di oliva, poi aggiungete la cipolla e il sedano e lasciate rosolare a fuoco medio per qualche minuto.

  • Aggiungete il Mio Dado Star - Vegetale -30% di sale e i fagioli dopo averli scolati.

    Step 3

    Aggiungete Il Mio Dado Star - Vegetale -30% di sale e i fagioli dopo averli scolati. Proseguite la cottura a fuoco vivo e, nel frattempo, lavate le cozze ed eliminate la barbetta. Dopo almeno 30 min, unitele alla zuppa, pepate e cuocete per ulteriori 10-12 min. Servite la zuppa ben calda con una spolverata di prezzemolo tritato.

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Zuppa di fagioli dell’occhio e cozze

Se vi è avanzata della zuppa, il giorno dopo potete cuocervi insieme dei ditalini o degli anellini di grano duro così da ottenere una saporita variante della classica pasta e fagioli.

Truco destacado de la receta
Prova il nuovo Gran Ragù con Polpette

nella versione Classica e Salsiccia

La maggioranza delle zuppe e minestre si compongono con verdure, meglio se di stagione, e legumi, con l'aggiunta di carne, pesce, riso o pasta. Oggi vi proponiamo un bel mix di ingredienti che forniscono un sapore unico, forte e deciso alla nostra zuppa: i fagioli dell'occhio e le cozze!

E così, i frutti di mare incontrano i fagioli, in un piatto consistente e particolarmente adatto alla stagione fredda. Le cozze sono un ingrediente perfetto da cuocere in umido o a mo' di zuppa, e i fagioli, alimenti umili e ricchi di proprietà si presentano da soli. Ma i fagioli che usiamo nella ricetta di oggi sono un po' speciali: sono dei fagioli con un occhio nero!

Conosciamo meglio i fagioli dell'occhio

Fagioli dell'occhio, fagioli con occhio nero, fagioli dall'occhio... i diversi nomi che costraddistinguono questo curioso tipo di fagiolo sono vari. Tutti, però, indicano una qualità di fagioli di piccole dimensioni, colore chiaro e  con una sorta di macchiolina nera al centro del seme che, appunto, sembra un occhio! Tra le varie curiosità relative a questa pianta erbacea (o cereale), risulta che i fagioli con occhio sono originiari di Asia e Africa ed erano presenti in Europa già ai tempi degli antichi Greci e Romani. Non sono originari, dunque, del Nuovo Mondo, come molte altre verdure, cereali e legumi che oggi siamo soliti trovare sulle nostre tavole. 

Come tutti i legumi, anche i fagioli dell'occhio sono ricchi di proteine e, nei tempi in cui la carne costituiva un vero lusso, è grazie a questi fagioli che già dal Medioevo è stato possibile sfamare e sostentare famiglie intere del Vecchio Mondo. Come i più famosi fagioli borlotti, i fagioli con occhio nero - che oggi sono prodotti soprattutto in Africa - sono ricchi, oltreché di proteine, anche di fibre e vitamine: una riserva importante di energia da mettere in corpo in una stagione in cui il nostro organismo deve carburare di più!

Come cucinare i fagioli dell'occhio

Il fagiolo dall'occhio nero ha un tempo di cottura ridotto rispetto ad altre qualità che devono essere bollite per circa 50 minuti. Però, se i fagioli che state per cucinare sono secchi, allora vale la regola di tutti gli altri legumi: necessitano di un ammollo di minimo quattro ore. In seguito, potete cucinarli nelle minestre, nelle zuppe o negli stufati. Si uniscono di preferenza a carne, pesce e uova, ma nel nostro caso siamo stati più audaci, e abbiamo optato per le cozze.

Veniamo alla nostra zuppa di fagioli dell'occhio e cozze

Per la preparazione di questa ricetta, il grosso del lavoro avviene al momento della cottura dei fagioli, che, come potete notare, faremo cuocere nell'acqua semplicemente insaporita con Il Mio Dado Star - Vegetale -30% di sale. L'aggiunta delle cozze avverrà all'ultimo momento. 

Per realizzare la ricetta, vi basta, ora, passare alla lettura e da lì direttamente ai fornelli!

Come potete degustare al meglio la zuppa di fagioli dell'occhio? Come primo piatto, piatto unico o come portata principale di un menù rustico! 

Se, poi, volete trarre spunto dalle altre ricette del sito, potete guardare la nostra selezione che presenta vari tipi di zuppe calde, particolarmente adatte alla stagione invernale.

Tra queste, la zuppetta di pesce con verdure presenta un bouquet di colori e sapori simile a quello della nostra ricetta di oggi: in questo piatto il gusto del pesce si fonde bene con le verdure, che potete variare in funzione della stagione. Segue la stessa linea il brodetto di pesce mediterraneo, che mette insieme i sapori forti e decisi di cozze, calamaretti, seppie e moscardini con aglio, prezzemolo e polpa di pomodoro: una zuppa decisamente stuzzicante e gustosa!

Se, invece, volete staccare dal mix "mare e terra", troverete conforto nella ricetta della zuppa invernale di montagna. È quello che ci vuole quando, fuori, il freddo si fa proprio sentire!

Infine, se pensate di essere particolarmente ferrati nella preparazione di zuppe, minestre e creme, ripassate velocemente tutte le pagine del vostro ricettario personale e condividete con noi tutte le delizie che preparate quotidianamente per voi e i vostri famigliari!

Attendiamo le vostre proposte!