Salta al contenuto principale

Calamaretti ripieni in padella

I calamaretti ripieni sono un classico della cucina mediterranea. Ecco la nostra guida su come cucinare questo secondo di pesce dai sapori semplici ma intensi capace di conquistare ogni palato.

Leggi di più...
(9)
  • Tempo di preparazione
    20-40 min
  • Difficoltà
    Facile
  • Yield
    4 persone
Risotto alla marinara

Ingredienti

  • 1 de Il Mio Dado Star - Vegetale

    Il Mio Dado Star - Vegetale con 9 verdure
  • 500 g di calamaretti
  • 3 cucchiaiate di pan grattato
  • 1 bicchierino di rum
  • 1 manciata di prezzemolo
  • olio, aglio, sale, pepe

Preparazione

Risotto alla marinara

Iniziate preparando il ripieno per i nostri calameretti imbottiti: mescolate in una ciotola il pangrattato, l’olio, l’aglio schiacciato e il prezzemolo tritato finemente.

Risotto alla marinara

Dopo aver pulito i calamaretti ed eliminato gli scarti, farciteli con il ripieno sino a ¾, poi chiudeteli utilizzando degli stuzzicadenti.

Risotto alla marinara

Rosolate i calamari ripieni in padella con un po’ di olio, sbriciolando attorno al pesce Il Mio Dado Star - Vegetale.

Risotto alla marinara

Dopo qualche minuto, versate in padella anche il bicchierino di rum.

Risotto alla marinara

A questo punto terminate la cottura con il coperchio chiuso e poi servite in tavola! BUON APPETITO!

Un’alternativa di cottura? I calamaretti ripieni al forno

Dopo aver pulito e farcito i calamaretti con il ripieno, vi basterà versare un filo d’olio evo in una pirofila, sistemare i calamari e ricoprire la loro superficie con il pangrattato. Per dare più sapore potete sbriciolare nella pirofila Il Mio Dado Star Vegetale, dopodiché coprite con coperchio o con un foglio di alluminio bucherellato e cuocete in forno a 180°C per 25 minuti. Ricordatevi di praticare un piccolo taglietto sui calamari a metà cottura e sfornateli quando risulteranno ben cotti e dorati.

Calamaretti ripieni al sugo: una variante deliziosa

I calamari imbottiti con il sugo sono un’alternativa facile e veloce da preparare. Inoltre, la cottura nel pomodoro li rende teneri e impedisce che diventino gommosi. Per prepararli vi basterà pulire e farcire i calamari, versare in pentola un filo d’olio evo, la passata di pomodoro e i pelati schiacciati con una forchetta. Una volta raggiunto il bollore, immergete i calamari ripieni e cuocete per 25/30 minuti girandoli di tanto in tanto. Non dimenticatevi di praticate un piccolissimo taglietto sui calamari a metà cottura.

Il trucco per imbottire i calamari alla perfezione

Per non perdere neanche un briciolo della farcitura dei calamaretti ripieni, basterà chiudere i calamari ripiegando i ciuffetti a mo’ di tappo durante la cottura. Questo metodo fai-da-te permette di non disperdere nemmeno un briciolo del ripieno e di conservare tutto il sapore di questa pietanza.

Domande frequenti:

Come si fa a capire se i calamari sono cotti?

I calamari, in padella o al forno, devono cuocereper poco tempo, altrimenti c’è il rischio che diventino gommosi e immangiabili. Per capire se sono cotti, basterà toccare la carne, che dovrà risultare tenera e morbida al tatto.

Cosa si può mangiare insieme ai calamaretti ripieni?

Trattandosi di un secondo di pesce, i calamari imbottiti si prestano per essere serviti in compagnia di un contorno di verdure, sia freddo che caldo. Per esempio un'insalata fresca, delle patate al forno, dei carciofi o dei piselli in padella.

Che differenza c'è tra totano e calamaro?

Totani e calamari si differenziano solo per alcuni particolari. Mentre i calamari sono di colore rosa violaceo e hanno le pinne ai lati, i totani sono più chiari, color marrone-arancione, e hanno le pinne nella parte finale del corpo. Per quanto riguarda il sapore, il calamaro è più pregiato e ha carni più morbide, mentre il totano ha carni più dure e leggermente più gommose.

Valuta questa ricetta

Altre idee gustose per te