Zuppa invernale con fagioli dell’occhio

I fagioli dell'occhio sono una curiosa varietà di fagioli che, in Italia, si coltiva in Puglia, Toscana e Veneto. Hanno questo nome bizzarro poichè presentano una macchiolina nera attorno al punto in cui si attaccano al baccello.Leggi di più...

  • 20-40 min
  • Facile
  • 4 persone

Ingredienti

Preparazione Zuppa invernale con fagioli dell’occhio

  • zuppa invernale con fagioli dell'occhio

    Step 1

    Prendete una ciotola e riponetevi in ammollo in acqua fredda i fagioli dell’occhio per circa 5 o 6 ore. A parte, mondate con attenzione la cipolla e la carota. Infine, tritatele finemente.

  • zuppa invernale con fagioli dell'occhio

    Step 2

    Prendete una pentola capiente e ponetevi a soffriggere con un cucchiaio di olio extravergine di oliva la cipolla e la carota preparate in precedenza. Successivamente unite al soffritto la zuppa invernale, i fagioli dell’occhio scolati e 2 rametti di rosmarino. Aggiungete 1 de il mio Duo Star - Minestrone e lasciate cuocere per circa 25 minuti.

  • Step 3

    Qualche minuto prima del termine della cottura, assaggiate la zuppa per verificare che i legumi siano morbidi e saporiti. Se la zuppa risulta di vostro gradimento, spegnete il fornello e lasciate raffreddare qualche minuto.

  • Step 4

    Versate la zuppa in un piatto e spolverizzatela col pepe appena macinato: servirà a darle un sapore deciso e saporito. La zuppa invernale con i legumi è pronta per essere servita in tavola.

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Zuppa invernale con fagioli dell’occhio

Quando siete a fine cottura, spolverate la zuppa con il pepe fresco quando questa è ancora calda; in questo modo si sprigionerà un intenso profumo di spezie.

Questo espediente, oltre che ad aromatizzare l’ambiente circostante, è utile a mascherare con delicatezza eventuali errori insorti nel corso della cottura. Quando, ad esempio, il soffritto risulta bruciato e la zuppa assume un leggero sapore di affumicato.  

Prova il nuovo Gran Ragù con Polpette

nella versione Classica e Salsiccia

Ricchi di fibre e proteine, come tutti i legumi, sono perfetti quando sono cotti in modo semplice: lessati e conditi con olio, sale e limone oppure, come nel nostro caso, immersi nella zuppa.

Vi basteranno pochi ingredienti di qualità per ritagliare un momento caldo nel corso del gelido inverno, con la compagnia di un’ottima zuppa.

Fagioli dell’occhio: proprietà e benefici

Come abbiamo già detto in precedenza, questo piatto a base di fagioli dall’occhio è molto proteico. Inoltre è da considerarsi un vero toccasana. Questo legume, infatti, è ricco di fibre, il cui apporto quotidiano è fondamentale per un corretto funzionamento dell’organismo. I fagioli dell’occhio, se associati ad un cereale, apportano il giusto quantitativo di amminoacidi altrimenti assenti nel legume, i quali però sono fondamentali per il metabolismo proteico.

Ecco la ricetta della zuppa invernale con fagioli dall’occhio.

Altre varianti della zuppa con fagioli dell’occhio

Cereali e legumi sono gli ingredienti ideali per preparare delle ottime zuppe calde. Siete alla ricerca di altre idee da aggiungere alla nostra proposta?

Se preparate la zuppa invernale con i legumi descritta in precedenza e vi aggiungete del cavolfiore, otterrete un ottimo piatto consistente e saporito. Da leccarsi i baffi!

Se invece siete alla ricerca di una crema perfetta da servire con i crostini di pane,  la soluzione che fa per voi è frullare il tutto. Otterrete un’ottima vellutata, cremosa e sostanziosa. Per ottenere un piatto completo, potete aggiungere altri ingredienti alla zuppa. 

Zuppa di fagioli dall’occhio: come servirla

La zuppa invernale con fagioli è un piatto adatto a tutti palati, vegetariani e non. Esso infatti è in grado di mettere di comune accordo differenti tipologie di gusto.

È possibile arricchire il sapore della zuppa utilizzando alcune erbe e spezie. Come riportato in precedenza, il timo è ottimo per insaporire questa zuppa. Tuttavia anche il curry è un perfetto alleato. Esso infatti è particolarmente consigliato con i fagioli con l’occhioin quanto è capace di fornire al piatto una nota saporita e speziata senza risultare troppo piccante.

Come portare in tavola la zuppa di fagioli dell’occhio?

Gli amanti di zuppe e minestre preferiscono gustarle senza ulteriori accompagnamenti. Essi infatti, per sentirne a pieno il sapore, cercano di evitare l’utilizzo del pane. Ad ogni modo, per soddisfare i gusti di tutti, vi consigliamo di servire in tavola pane o crostini per accompagnare la zuppa. Il pane sarebbe bene tostarlo e condirlo con velo di rosmarino: contribuirà ad esaltare il sapore della zuppa rendendola appetitosa ed invitante.