Timballo di linguine e speck

Il nostro timballo di linguine e speck è un primo piatto appetitoso e decisamente adatto alla stagione fredda. Inoltre,Leggi di più...

  • 20-40 min
  • Medio
  • 4 persone

Ingredienti

Preparazione Timballo di linguine e speck

  • Step 1

    Rosolate lo speck a cubetti in una pentola con olio extra vergine di oliva. Fate cuocere le linguine per pochi minuti nel brodo preparato con Il Mio Dado Star - Classico con -30% di sale.

  • Step 2

    Sbattete le uova e aggiungete lo speck a cubetti. Oliate 4 cocottine di ceramica monoporzione, rivestitele con le fettine di speck.

  • Step 3

    Scolate le linguine al dente, dividetele in 4 parti e mettete ciascuna di loro, a nido, nelle cocottine rivestite di speck.

  • Step 4

    Unite un po’ di brodo di cottura della pasta alle uova sbattute e versate il tutto sopra le linguine. Infornate per 10 minuti a 200°. Sfornate e servite.

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Timballo di linguine e speck

Il timballo è uno di quei piatti che si riconoscono dalla forma, che deve essere impeccabile. A volte però, come si suol dire, non tutte le ciambelle - o timballi - vengono con il buco! Se il vostro timballo, una volta cotto, non ha la forma desiderata, non abbiate paura: il modo di aggiustarlo esiste e ora ve lo riveliamo. Se volete nascondere "i difetti del timballo", impiattatelo e ricopritelo con un'abbondante spolverata di parmigiano. Oltre a ricoprire i difetti della forma, avrete a disposizione un piatto ancora più saporito! 

Truco destacado de la receta
Prova il nuovo Gran Ragù con Polpette

nella versione Classica e Salsiccia

si presenta in tavola in tutto il suo splendore: un tortino di pasta avvolto in profumate fettine di speck!

A prima vista, questa sembra una ricetta complicata, di fatto il procedimento per portare in tavola i nostri timballini di pasta mono porzione è molto semplice e, quando arriveremo al dunque, ve ne renderete senz'altro conto.

Ma, prima, vediamo perché abbiamo chiamato la ricetta di oggi, 'timballo'. O meglio, che cos'è un timballo? Se siete fra quelli che non hanno alcun dubbio in proposito, potete saltare questa spiegazione e passare direttamente alla lettura della ricetta. Tutti gli altri possono dedicare un po' di tempo a leggere queste poche righe descrittive che, lungi dal pretendere esaustività, possono contribuire a gettare un po' di luce sul timballo! 

Le origini del timballo

Tutti sappiamo, o almeno dovremmo sapere, che il timballo di pasta è in origine un piatto napoletano. Pare addirittura che fosse un piatto molto ricercato che veniva servito alla corte di Napoli, all'epoca dei re Borboni, nel XVIII e XIX secolo. La parola timballo sarebbe di derivazione araba ma potrebbe essere già stata presente fin dai tempi degli antichi Romani. Sono infatti ben noti i famosi "pasticci di pasta" di cui gli antichi Romani andavano matti. Il timballo, infatti, altro non è che un pasticcio di pasta al pomodoro la cui cottura viene rifinita al forno!

Se vogliamo, tuttavia, prestare fede alla leggenda più accreditata, fu proprio un cuoco della corte di Napoli, Vincenzo Corrado, che nel 1773 scrisse il procedimento e mise in valore per la prima volta il timballo di pasta, che riunisce in un unico preparato il ragù napoletano, la besciamella, la pasta cotta molto al dente e ben scolata, assieme a piselli, scamorza e parmigiano. Il tutto, infine, avvolto in un guscio di pasta brisé e fatto cuocere al forno.  

Va da sé che questa ricetta è molto complessa da preparare e va destinata ai pranzi importanti. Però, con poche variazioni sul tema, si può ottenere un timballino come il nostro, più leggero, altrettanto delizioso e in versione "tascabile", da adibire anche al pranzo di tutti i giorni!

Oltre al timballo di linguine e speck, seguendo lo stesso principio potete preparare il timballo di ravioli, dei timballini di patate con spinaci e speck e altri tipi di timballo che vi sembrano saporiti e gustosi! 

Nel frattempo, però, potete leggere le spiegazioni e concentrarvi nella preparazione del timballo di oggi!

Timballo: le ricette di Star!

Ed eccoci giunti al consueto appuntamento con "le altre ricette di Star", che in questo caso hanno come protagonista il timballo. Tra tutte quelle che potete ritrovare nel sito, ci piace segnalarvi il timballo di riso allo zafferano con ragù di branzino, raffinata versione del timballo napoletano, ma anche un delizioso timballo di anellini e piselli freschi al ragù e, infine,  il timballo alle melanzane, che potremo definire la versione alle verdure del timballo di linguine e speck. 

Questi tortini di pasta o riso sono delle soluzioni originali e staordinarie che sostituiscono il tipico primo piatto. Sono, inoltre, piatti unici, poiché contengono in un'unica soluzione tutti gli alimenti utili a far funzionare al meglio il nostro organismo. Ed è proprio per questo che vi consigliamo di lanciarvi alla conquista del vostro timballo preferito, provare e riprovare la ricetta fino a che non sarete certi che funzioni alla perfezione e, infine, sfoderare il vostro timballo alla prima grande occasione!

Se volete, raccontateci un po' come sono venute le vostre ricette di timballo!