Tacchino alla griglia con purea light di patate

Per oggi puntiamo sul leggero! Il tacchino, protagonista del nostro piatto di carne alla griglia con purea, sarà ulteriormente alleggerita grazie all'operazione che permette di eliminare la parte grassa (leggere il trucco più in basso).Leggi di più...

  • 20-40 min
  • Facile
  • 4 persone

Ingredienti

  • Il Mio Dado Star - Classico

Preparazione Tacchino alla griglia con purea light di patate

  • Lavate e fate cuocere le patate in abbondante acqua leggermente salata. A cottura ultimata, lasciatele raffreddare quindi pelatele.

    Step 1

    Lavate e fate cuocere le patate in abbondante acqua e 1 cubetto de I Dadi Star - Classico. Salate leggermente. A cottura ultimata, lasciatele raffreddare quindi pelatele.

  • In una pentola dai bordi alti, versate 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, unite le patate schiacchiandole con lo schiacciapatate. Aggiungete il sale, il pepe e una spolverata di noce moscata; m

    Step 2

    In una pentola dai bordi alti, versate 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, unite le patate schiacchiandole con lo schiacciapatate. Aggiungete il sale, il pepe e una spolverata di noce moscata; mescolate con una frusta e poi aggiungete a filo il latte e lasciate cuocere per 5/6 minuti girando regolarmente per evitare che la purea si attacchi sul fondo.

  • A parte, scaldate la piastra e cuocete le fettine di tacchino per 5 min.

    Step 3

    A parte, scaldate la piastra e cuocete le fettine di tacchino per 5 min. Salatele e disponetele sul piatto da portata guarnendo con timo fresco e servite con la purea.

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Tacchino alla griglia con purea light di patate

Trucco: pulire il tacchino

Prima di cucinare il tacchino è sempre meglo eliminate la parte grassa. Una volta cotta la carne, infatti, questa non sarà più visibile e sarà più difficile da tagliare via.

Prova il nuovo Gran Ragù con Polpette

nella versione Classica e Salsiccia

La purea è un altro inno al mangiare leggero grazie all'uso del latte vegetale (può essere di riso, di soia o d'avena) e a un'aggiunta minima di grassi e condimenti. Insomma, questo piatto, reso saporito dalla cottura delle verdure nel brodo di dado e dal rosmarino, è da tenere di riserva per i giorni in cui gocciola il naso o quando il tempo da dedicare alla cucina scarseggia.

Se date un'occhiata alle ricette del sito, troverete molte idee che si sposano bene con questa, compensando o costituendo una valida variante. Potete provare i filetti di branzino al cartoccio oppure servire il tacchino dopo un saporito brodo di carne con anellini siciliani . Se non volete rinunciare al dessert e cercate dei dolcetti gustosi che ben si sposano con la filosofia di questa ricetta date un'occhiata anche ai bon bon vegani di castagne e cioccolato.