Triangoli di pasta fresca al ragù di pesce

Sapete già cosa cucinare oggi? Noi vi proponiamo un primo piatto gustoso da portare sulla vostra tavola.Leggi di più...

  • 20-40 min
  • Medio
  • 4 persone

Ingredienti

Preparazione Triangoli di pasta fresca al ragù di pesce

  • Lavate lo sgombro e privatelo delle interiora;

    Step 1

    Lavate lo sgombro e privatelo delle interiora; farcitelo con uno spicchio d’aglio, un rametto di rosmarino e il ½ cubetto de Il Mio Dado Star - Classico con -30% di sale sbriciolato. Cuocete il pesce al forno, al cartoccio, per 15 min. a 180° C.

  • Tritate finemente

    Step 2

    Tritate finemente la cipolla e tagliate a metà i pomodorini. Rosolate la cipolla con poco olio extravergine di oliva, aggiungete il ½ dado rimasto e i pomodorini tagliati.

  • Step 3

    Lasciate raffreddare il pesce; poi eliminate la pelle e sfilettatelo, facendo attenzione ad eliminare tutte le spine, sminuzzatelo e unitelo al sugo. Lasciate cuocere il tutto per 3-4 min. affinché si insaporisca

  • Sbollentate le lasagne in acqua salata e scolatele bene.

    Step 4

    Sbollentate le lasagne in acqua salata e scolatele bene. Farcitele con il sugo, ripiegatele su se stesse dando loro una forma a triangolo e infornatele per 5 min. Servite in tavola con una macinata di pepe fresco.

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Triangoli di pasta fresca al ragù di pesce

Per eliminare la pelle del pesce facilmente, vi consigliamo di lasciarlo prima raffreddare nel cartoccio. In questo modo toglierete la pelle senza difficoltà.

Prova il nuovo Gran Ragù con Polpette

nella versione Classica e Salsiccia

Sentirete il profumo del pesce e la bontà della pasta fresca preparata come tradizione comanda. Stiamo parlando dei triangoli di pasta fresca al ragù di pesce, un piatto squisito che vi farà venire l'appetito ... nel caso vi mancasse!

Potete servire i triangoli di pasta fresca al ragù di pesce come portata principale durante una cena a base di pesce. È anche un piatto ideale per una cena romantica con vostro martito, saprete prenderlo per la gola.