Capesante su letto di spinaci

I frutti di mare sono molto saporiti e, dunque, non occorrono molti ingredienti per preparare dei piatti saporiti con questi ingredienti tanto pregiati. Oggi prepariamo le capesante,Leggi di più...

  • < 10 min
  • Facile
  • 4 persone

Ingredienti

  • Il Mio Brodo Star - Verdure

Preparazione Capesante su letto di spinaci

  • Step 1

    Pelate e tagliate molto finemente lo zenzero fresco, riponetelo in una ciotola. Aggiungete il peperoncino tagliato a piccoli cerchi e il succo di mezzo limone.

  • Step 2

    Aggiungete la salsa di soia e il mix di spezie. Mescolate.

  • Step 3

    Fate saltare gli spinaci in padella, con una cucchiaiata d’olio. Aggiungete un pizzico di sale e Il Mio Brodo Star Verdure. Lasciate cuocere fino ad evaporazione del liquido.

  • Step 4

    Servendovi di una padella ben calda, cuocete le capesante, 1 minuto per ogni lato, con due cucchiaiate di olio d’oliva. Salate.

  • Step 5

    Mettete in un piatto un letto di spinaci, collocateci sopra 4 capesante e il mix di spezie, soia e limone.

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Capesante su letto di spinaci

Trucco: Aprire le capesante più facilmente

Innanzitutto, munitevi degli strumenti giusti, in primis, di un coltellino piccolo e affilato. Introducete la punta tra le due conchiglie e girate il polso, avrete aperto una delle due parti. Sempre con l’aiuto del coltello  o con delle forbici, eliminate i fili marroni e lavate la conchiglia internamente. Devono rimanere soltanto la carne bianca e il corallo.

Truco destacado de la receta
Prova il nuovo Gran Ragù con Polpette

nella versione Classica e Salsiccia

le accomodiamo sopra un letto di spinaci e le accompagniamo a un intingolo di salsa di soia, zenzero e limone. Il risultato? Beh leggete qui la ricetta e poi ne parliamo, siamo sicuri che riusciremo a convincervi!

Le capesante o conchiglie di San Giacomo sono di origine mediterranea o oceanica. Sono molto usate nella cucina mediterranea e, di solito, si servono con una succulenta crosticina che forma un gratin. È un piatto che si trova spesso su tavole festive o natalizie. Noi vi proponiamo questa versione fresca e più semplice, valida per tutti i giorni o quasi.