Crema di spinaci

La crema di spinaci, ricetta tanto salutare quanto semplice da preparare, è una vellutata delicata, l’idea perfetta per una cena leggera: un modo diverso per trasformare un ingrediente, ampiamente utilizzato in moltissimi contorni,Leggi di più...

  • 10-20 min
  • Facile
  • 4 persone

Ingredienti

  • Il Mio Brodo Star - Verdure

Preparazione Crema di spinaci

  • crema di spinaci

    Step 1

    Lavate gli spinaci, scolateli e mondateli (ovvero eliminate le parti non edibili, come i gambi o le foglie più rovinate). Quindi lessateli per qualche minuto in abbondante acqua salata.

  • crema di spinaci

    Step 2

    Sbucciate lo spicchio d'aglio, ponetelo in una casseruola con il burro e l'olio d'oliva e lasciatelo rosolare brevemente, quindi toglietelo ed abbassate la fiamma. Scolate gli spinaci ed aggiungeteli nella casseruola, lasciandone alcuni da parte per guarnire, quindi copriteli con il brodo; lasciate cuocere qualche minuto, aggiungete il latte e la panna (tenendone da parte una piccola quantità per guarnire i piatti) e cuocete a fuoco basso per altri cinque minuti.

  • Step 3

    Soffriggete alcune foglie di spinaci freschi con un filo di olio d'oliva. Servite la crema nei piatti, aggiungete gli spinaci saltati sulla crema e qualche goccia di panna per decorare.

  • Step 4

    Fate saltare in padella le foglie di spinaci rimaste con un filo d’olio d’oliva. Impiattate la vostra crema di spinaci e guarnitela con le foglie ripassate in padella e qualche goccia di panna.

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Crema di spinaci

Per la realizzazione di questa vellutata potete utilizzare anche gli spinaci surgelati: in questo caso non sarà necessario sbollentarli, ma basterà lasciarli scongelare. Tenete conto del fatto che un chilo di spinaci freschi corrisponde a circa mezzo chilo di spinaci surgelati.

Per mantenere il gusto delicato degli spinaci, noi vi suggeriamo di utilizzare un formaggio morbido dal gusto altrettanto leggero; se invece preferite un sapore più deciso, potete usare ad esempio della robiola di capra.

Dal momento che la vellutata di spinaci ha un sapore estremamente delicato, potete proporla come primo piatto in vista di un secondo molto corposo e saporito.

Ti piacciono gli spinaci? Provali anche nella quiche di spinaci!

Truco destacado de la receta
Prova il nuovo Gran Ragù con Polpette

nella versione Classica e Salsiccia

in un primo piatto veloce e invitante, per mangiare sano senza rinunciare al gusto.

Gli spinaci: verdura ricca di gusto e salute

Gli spinaci sono un’ottima fonte di vitamine e sali minerali, e in particolare (come insegna un vecchio cartone animato) di ferro. Sono un elemento molto versatile in cucina: si possono consumare crudi o cotti, in insalata oppure come contorno, come ripieno per un arrotolato o per i cannelloni, o infine, come vedremo nella ricetta di oggi, per la preparazione di una delicata vellutata di spinaci.

Gli spinaci aiutano a contrastare i radicali liberi e mantenere bassa la pressione sanguigna; inoltre, apportano benefici sia al sistema immunitario che alla vista, e sono perfetti per chi ci tiene a mangiare sano e mantenere il proprio peso forma. Ma, soprattutto, sono buonissimi e sono sempre disponibili al supermercato, freschi oppure congelati.

Eccovi la nostra ricetta della crema di spinaci.

Come personalizzare la vellutata di spinaci

La ricetta che vi abbiamo proposto è per una vellutata di spinaci senza patate; se volete renderla più corposa e sostanziosa, potete naturalmente aggiungerle, ricordando però che hanno un tempo di cottura ben più lungo di quello degli spinaci: lessatele preventivamente, oppure tagliatele a piccoli pezzi ed aggiungetele nella casseruola col brodo prima degli spinaci.

Potete personalizzare la vostra crema agli spinaci con i gusti che più vi piacciono: ad esempio, provate a renderla leggermente piccante con del peperoncino, oppure aggiungete della noce moscata.

Per rendere più sostanziose le vostre creme, potete anche preparare dei gustosi crostini come accompagnamento: tagliate una fetta di pane alta circa un centimetro e riducetela a cubetti, quindi fateli tostare in padella oppure al forno. Se volete, potete aromatizzarli all’aglio strofinandolo sulla fetta di pane ancora intera, oppure aromatizzarli al rosmarino aggiungendolo tritato nella padella.