Vellutata di porri e semi di papavero

Sedano e porri sono le verdure protagoniste della nostra vellutata di oggi, da mangiare calda,Leggi di più...

  • 20-40 min
  • Facile
  • 4 persone

Ingredienti

Preparazione Vellutata di porri e semi di papavero

  • Pulite e lavate i porri e il sedano, tagliateli a listarelle o a tocchetti.

    Step 1

    Pulite e lavate i porri e il sedano, tagliateli a listarelle o a tocchetti. In una pentola dai bordi alti, rosolate porri e sedano in 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva.

  • Unite 3 tazze de Il Mio Brodo Star - Manzo -30% sale e lasciate cuocere.

    Step 2

    Unite 3 tazze de Il Mio Brodo Star - Manzo -30% sale e lasciate cuocere.

  • Step 3

    Quando le verdure saranno cotte, passatele al frullatore elettrico, aggiustate di sale e pepe e servite con una spolverata di semi di papavero. Questa vellutata è ottima anche fredda.

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Vellutata di porri e semi di papavero

Nella preparazione della vellutata, unite il brodo alle verdure poco alla volta: in questo modo potrete dosare i liquidi e otterrete una crema della giusta densità.

Prova il nuovo Gran Ragù con Polpette

nella versione Classica e Salsiccia

perché già sono arrivati i primi freddi e tutti sentiamo la necessità di portare in tavola piatti che riscaldano lo stomaco, soprattutto la sera, quando, con una semplice zuppa come questa, si risolve in poco tempo il dilemma della cena! La preparazione è facilitata dal brodo già pronto. Vi basterà pulire e tagliare le verdure, rosolarle, buttarle nel brodo bollente e il gioco è fatto. Infine, per ottenere il risultato che vedete nella foto, seguite le nostre istruzioni.

Vale la pena soffermarsi su questi nostri due ingredienti per dare qualche idea in più di preparazione: il sedano e i il porro. Il primo è una verdura mediterranea bi-annuale, il primo anno spunta e cresce e il secondo fiorisce. Le sue foglie si destinano principalmente alle zuppe, mentre i gambi, puliti e sfilati, alle insalate. Il secondo è il re della vichyssoise, parente dell'aglio e della cipolla, è la verdura, possiamo ben dirlo, nazionale francese. Si può usare in sostituzione della cipolla nei soffritti, però il suo impiego "ufficiale" è nella preparazione della famosa zuppa francese, madre di tutte le creme fredde. Se lo comprate dell'orto, fate attenzione a eliminare bene i residui di terra che si nascondo tra le pieghe delle foglie interne.