Cotechini in crosta di pasta sfoglia

Il cotechino è il classico dei classici delle feste natalizie, specialmente se accompagnato dalle lenticchie.Leggi di più...

  • 40-60 min
  • Facile
  • 4 persone

Ingredienti

  • Il Mio Dado Star - Classico

Preparazione Cotechini in crosta di pasta sfoglia

  • Step 1

    Anzitutto, partite dalla cottura dei cotechini: bucateli con uno spiedino su tutta la superficie, quindi immergeteli in una pentola piena d’acqua, facendo attenzione che siano perfettamente ricoperti. Accendete il fuoco, e una volta che l’acqua bolle aggiungete anche un cubetto de I Dadi Star - Classico.

  • Step 2

    Abbassate la fiamma al minimo e mettete il coperchio sulla pentola, quindi proseguite la cottura del cotechino per circa due ore. Una volta ultimata la cottura (ovvero quando il vostro cotechino risulterà morbido), scolate e lasciate raffreddare.

  • Step 3

    Passate quindi alla preparazione della “crosta”: stendete la vostra pasta sfoglia e ricavatene due rettangoli uguali, abbastanza grandi da avvolgere ciascuno dei due cotechini. Ponete il cotechino sul rettangolo di pasta, quindi arrotolatela e richiudete a caramella.

  • Step 4

    Spennellate la superficie della sfoglia con un uovo sbattuto e infornate per circa 20 minuti a 180°. Servite i cotechini in crosta tagliati a fettine.

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Cotechini in crosta di pasta sfoglia

Se scegliete di preparare la nostra ricetta con il cotechino fresco, ricordate di fare particolare attenzione alla fase della cottura: è importante praticare dei fori sulla superficie, perché in questo modo permetterete al grasso di fuoriuscire.

Il risultato è ovviamente che l’acqua di cottura sarà piuttosto grassa: per ovviare a questo problema, potete cambiarla a metà cottura. Portate ad ebollizione una seconda pentola d’acqua, e dopo un’ora trasferite il cotechino da una pentola all’altra: in questo modo il risultato finale sarà meno grasso.

Inoltre, ricordate che i tempi di cottura del cotechino variano a seconda delle dimensioni dell’insaccato; per essere sicuri che sia pronto, tastatelo di tanto in tanto: sarà pronto quando risulterà morbido al tatto.

Infine, una piccola variante: a seconda del vostro gusto, potete sostituire la pasta sfoglia con della pasta brisè, che è facile anche da realizzare in casa. Provate!

Truco destacado de la receta
Prova il nuovo Gran Ragù con Polpette

nella versione Classica e Salsiccia

Oggi vi proponiamo una versione ancora più sfiziosa per presentarlo a tavola: provate la nostra ricetta per il cotechino in crosta di pasta sfoglia per stupire i vostri commensali a Natale!

Il cotechino: il gusto della tradizione contadina

Il cotechino è un insaccato tipico del Nord Italia (secondo alcuni originario del Friuli Venezia Giulia), dove viene consumato solitamente durante le feste natalizie (in particolare il cenone di Capodanno) e accompagnato dalle lenticchie.

Deve il suo nome al fatto che è composto principalmente di cotica (o cotenna) di maiale, ovvero la pelle dell’animale, che viene bollita ed impastata con altri tagli di carne non pregiati e con la pancetta.

Si tratta di un piatto tipico della tradizione contadina, di origini umili, fondamentalmente costituito dagli scarti perché - come sostiene un vecchio detto - “del maiale non si butta via niente”.

A seconda delle tradizioni, lo potete trovare in diversi formati: c’è infatti il cotechino di pezzatura più piccola, circa come quella di una salsiccia, oppure quello di pezzatura più grande, ovvero delle dimensioni di un salame.

Come cuocere il cotechino

Il cotechino richiede una cottura particolarmente lenta, che per i pezzi più grossi può arrivare anche a quattro ore.

Dopo averlo fatto riposare immerso in acqua fredda per due o tre ore, va bollito ponendolo direttamente in pentola nell’acqua fredda. Bisogna portare l’acqua a bollore, dopodiché abbassare la fiamma e lasciarlo cuocere per il tempo necessario. Inoltre, è consigliabile farlo riposare nella sua acqua per almeno una ventina di minuti prima di servirlo.

Se siete alla ricerca di un secondo piatto veloce, vi suggeriamo di optare per un cotechino precotto, che avrà bisogno di soltanto poche decine di minuti di cottura: basterà seguire le indicazioni riportate sulla confezione!

Ma passiamo adesso alla nostra ricetta del cotechino in crosta di pasta sfoglia!

Come accompagnare il cotechino

Potete accompagnare il vostro cotechino in crosta con le lenticchie, secondo il più classico degli abbinamenti: per preparare questo gustoso contorno, ponete a soffriggere in una padella della cipolla tritata e delle foglie di alloro con un filo d’olio extravergine di oliva.

Una volta appassita la cipolla, aggiungete in padella le lenticchie secche e lasciatele tostare qualche minuto, quindi sfumate con del vino rosso. A questo punto, abbassate la fiamma e aggiungete del brodo (sarà necessario in rapporto 2:1 con le lenticchie, quindi un litro di brodo per 500 g di lenticchie secche), quindi lasciate cuocere con il coperchio per circa 50-60 minuti.

Un tocco in più per il vostro cotechino a Capodanno

Quella che vi abbiamo proposto oggi è una delle ricette con il cotechino più eleganti da presentare a tavola: per renderla ancora più raffinata, potete utilizzare un rotolo di pasta sfoglia per ciascun cotechino; in questo modo vi avanzeranno dei ritagli di pasta, che potete utilizzare per realizzare delle decorazioni sulla superficie del vostro cotechino in crosta.

Date un’occhiata anche ai nostri consigli per dorare la pasta sfoglia, per un risultato bello oltre che buonissimo!

Vi è piaciuta la nostra ricetta per il cotechino in crosta? Provate anche la versione del cotechino con le rape!