Vellutata di piselli e porri

Vellutata di piselli e porri

1 Voti | 0 Commenti

Se la presenza di minestre, zuppe, vellutate e creme calde è in aumento sulla vostra tavola, significa che le temperature esterne si stanno avvicinando sempre di più allo zero! Siamo in autunno avanzato o in inverno e il nostro corpo sente la necessità di piatti caldi, corroboranti e riconfortanti. La vellutata di piselli e porri è un classico dei fornelli: facile da preparare e ottima da degustare come primo piatto "al cucchiaio"!

Per voi, oggi abbiamo deciso di aggiungere al sito Star questa ispiratrice ricetta di vellutata di piselli insaporita dai porri, che è molto simile alla vellutata di porri con l'aggiunta dei piselli. I due ingredienti, infatti, si fondono perfettamente, tanto che alla fine è difficile distinguerli e capire quali dei due abbia il sopravvento nel piatto. Ma, prima di passare all'elaborazione della ricetta, parliamo un po' di porri e piselli!

Porro "e famiglia"

Sapevate che il porro appartiene alla stessa famiglia di cipolle, cipolline, aglio ed erba cipollina? Ebbene sì, il porro è una liliacea che si coltiva soprattutto nelle regioni centro-meridionali italiane. Al di là di questo, il porro è un alleato perfetto in cucina perché si può usare in un numero quasi infinito di piatti e, inoltre, è ricco di fibre ed è un potente antiossidante. Si può chiedere di più a un alimento?

Piselli in tutto il mondo

La pianta dei piselli è tipica della zona mediterranea, anche se, in realtà, si ritrova in tutti i paesi del pianeta. Appartiene al gruppo delle fabacee ed è una pianta di tipo rampicante, che può assumere forme diverse in funzione dell'ambiente in cui cresce. I  piselli sono i semi della pianta quando è ancora giovane. E anche in questo caso ci troviamo a manipolare un ingrediente verde dalle infinite potenzialità in cucina, prova ne sono anche le molte ricette con i piselli del sito Star da cui potete trarre spunti e idee.

La nostra vellutata di piselli e porri

Vi invitiamo dunque a mettervi alla prova con questa semplice ricetta di vellutata piselli e porri. Per un'aggiunta di sapore abbiamo usato uno dei nostri prodotti principe, Il Mio Dado Star - Vegetale -30% di sale, assieme al quale far cuocere i porri e i piselli, in modo da ottenere un'emulsione unica, saporita e leggera! Il tocco croccante, poi, sarà dato dall'aggiunta degli anarcadi.

La vellutata di piselli e porri è, infine, un piatto ideale da adibire anche ad antipasto o aperitivo, se servita in eleganti coppe di cristallo, come suggerito dalla nostra presentazione.

Ma, per non rivelarvi troppo, vi lasciamo ora con i semplici passi della ricetta e, se vi interessa, con alcune altre considerazioni, un po' più avanti.

Per ora, leggete qui!

  • 20-40 min
  • 4
  • Facile
  • Primi

Ingredienti

Dai il tuo tocco personale!

Preparazione: Vellutata di piselli e porri

Lavate bene i porri ed eliminate le foglie esterne più dure oltre alla parte verde finale.
Step 1
A questo punto, unite i piselli, che avrete scolato e lavato con attenzione sotto l’acqua corrente, e mescolate bene. Aggiungete anche il Mio Dado Star - Vegetale -30% di sale e cuocete a pentola coperta per 15 min. circa.
Step 2
Aggiustate di pepe e frullate gli ingredienti fino a ottenere una crema densa.
Step 3
  • Step 1

    Lavate bene i porri ed eliminate le foglie esterne più dure oltre alla parte verde finale. Tagliateli a rondelle fini e metteteli a rosolare in una padella con poco olio extravergine di oliva per alcuni minuti.

  • Step 2

    A questo punto, unite i piselli, che avrete scolato e lavato con attenzione sotto l’acqua corrente, e mescolate bene. Aggiungete anche il Mio Dado Star - Vegetale -30% di sale e cuocete a pentola coperta per 15 min. circa.

  • Step 3

    Aggiustate di pepe e frullate gli ingredienti fino a ottenere una crema densa. Portate in tavola con alcuni anacardi tostati come decorazione

La vellutata si serve calda ma, se vi piace, potete riprodurre questa ricetta anche in estate, portandola fredda in tavola. Con questo, vogliamo dire che la nostra vellutata di porri e piselli è veramente una portata valida per tutto l'anno!

Ma torniamo ai dettagli della ricetta e parliamo della sua presentazione. Abbiamo pensato di aggiungere degli anacardi per rendere la mousse delle due verdure più croccante e, contemporaneamente, dare un tocco creativo a un piatto tutto sommato, molto comune.

Gli anacardi in cucina

Se è vero che siamo abituati  a considerare gli anacardi come le  noccioline, ovvero uno snack da sgranocchiare in combinazione con lo spritz o altre bibite da servire per l'aperitivo, in realtà, sono comunemente impiegati in cucina in molte regioni del mondo.

Gli anacardi sono meno calorici rispetto ad altra  frutta secca, pur mantenendo gli stessi benefici e le stesse proporietà nutrizionali. Molto usati nelle ricette della cucina orientale - per decorare e insaporire secondi piatti a base di carne, pesce o zuppe con riso - gli anacardi non sono ancora così popolari nei nostri piatti, ma dovrebbero esserlo! Potete prendere l'abitudine di utilizzarli traendo spunto dalla nostra ricetta e aggiungendoli, crudi o tostati, alle verdure alla griglia, alle zuppe o alle minestre.

Potete, infine, utilizzarli per arricchire di gusto, sapore e fantasia un piatto di Saikebon. Prendete esempio dalla nostra ricetta di Saikebon Manzo speziato con fagiolini e anacardi e fateci sapere che cosa ne pensate!

Consigli di preparazione: Vellutata di piselli e porri

Potete utilizzare la vellutata come base per il ripieno di una torta salata aggiungendo due uova, un cucchiaio di parmigiano e uno di pangrattato. Farcite una sfoglia di pasta brisée e infornate per 25 min. a 180 gradi.

Altri contenuti che ti potrebbero interessare...

Per poter partecipare, ricordati che devi registrarti per entrare a far parte della nostra community.

Se sei registrato...

Entra
o

Non sei ancora un membro della community?

Registrati
shadow