Insalatina tiepida di seppie e finocchi

Noi l’abbiamo pensato come uno stuzzichino, un’apripista per tutto quello che verrà dopo … ma questa delicata insalatina di seppie e finocchi è così versatile che può fungere da piatto unico, contorno o secondo piatto.Leggi di più...

  • 20-40 min
  • Facile
  • 4 persone

Ingredienti

  • Il Mio Dado Star - Classico con -30% di sale rispetto al Dado Star Classico

Preparazione Insalatina tiepida di seppie e finocchi

  • Step 1

    Pulite le seppie eliminando le parti interne, tagliatele a listarelle dello spessore di circa un centimetro e lavatele.

  • Step 2

    Mondate i finocchi e tagliateli con una mandolina in fettine molto sottili, immergeteli in acqua gelata e lasciateli in ammollo per almeno 20 min.

  • Fate cuocere le seppie nel brodo preparato con il Il Mio Dado Star Classico -30% sale, per 20 min.

    Step 3

    Fate cuocere le seppie nel brodo preparato con il Il Mio Dado Star Classico -30% sale, per 20 min. Sciacquate i capperi e scolate le olive. Scolate e asciugate bene i finocchi e uniteli alle seppie. Conditeli con olive, capperi e la vinaigrette preparata con l'olio extra vergine di oliva, il succo di limone e un pizzico di sale e pepe. Guarnite con erba cipollina fresca e servite tiepida. Aggiustare di sale, se necessario.

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Insalatina tiepida di seppie e finocchi

Trucco: Finocchi pronti all’uso con il ghiaccio!

Il trucco per rendere i finocchi più croccanti (e quindi più appetibili, soprattutto se si mangiano crudi!) e voluminosi consiste nell’immergerli tagliati in acqua e cubetti di ghiaccio per almeno 20 minuti. Provate, vedrete che risultato!

Truco destacado de la receta
Star al tuo fianco

Star al tuo fianco, per ripartire insieme

Le seppie vengono Fatte sobbollire nel brodo fatto con il Mio Dado Star Classico -30% sale e fatte seguire da una cascata di buoni ingredienti: finocchi, capperi e olive taggiasche. 

Le olive taggiasche, che compongono l’insalata, sono una pregiata qualità di olive del Ponente ligure. La pianta da cui si ricavano è molto delicata e per questo il suo frutto è molto “prezioso”. Da queste olive, che si prestano alla preparazione di molte ricette sfiziose, si estrae un olio molto saporito.