Avena con porri e speck

Siete in vena di creatività in cucina? Il piatto di oggi si presta perfettamente come alternativa alla pasta o al riso.Leggi di più...

  • 40-60 min
  • Facile
  • 4 persone

Ingredienti

  • Brodo Granulare CLASSICO

Preparazione Avena con porri e speck

  • Mondate i porri: eliminatene la base con le radici e privateli delle foglie più esterne, che terrete da parte per la guarnizione. Tagliateli a rondelle e lavateli bene in acqua fredda per rimuovere tu

    Step 1

    Mondate i porri: eliminatene la base con le radici e privateli delle foglie più esterne, che terrete da parte per la guarnizione. Tagliateli a rondelle e lavateli bene in acqua fredda per rimuovere tutti i residui di terra.

  • Step 2

    In una padella, rosolate i porri con l'olio extravergine di oliva e il Brodo Granulare CLASSICO; unite l’avena precotta in acqua salata e ultimate la cottura per 5 min. In tal modo, l’avena sarà più saporita.

  • Step 3

    Tagliate le foglie esterne dei porri a tocchetti e preparate dei mini involtini. In una griglia ben calda, rosolate gli involtini di porro con dei riccioli di speck da ambo i lati per 2 min. Aggiustate di sale l’avena e servite guarnendo con i porri e lo speck grigliati e una spolverata di semi di papavero.

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Avena con porri e speck

Trucco: una cottura più breve

Questa ricetta si può preparare in meno di un'ora. Per ridurre i tempi di cottura, abbiamo usato un'astuzia. Abbiamo precotto l'avena in acqua salata per circa 20 minuti. Poi l'abbiamo scolata bene e aggiunta al soffritto di porri. Provate anche voi!

Prova il nuovo Gran Ragù con Polpette

nella versione Classica e Salsiccia

Stiamo parlando dell'avena, un cereale molto in auge negli ultimi tempi, che arriva in tavola accompagnata da porri e speck. Siamo certi che l'astuzia di aggiungere un ingrediente saporito come il prosciutto affumicato vi farà conquistare anche chi, in famiglia, storce il naso all'idea di mangiare dei semplici cereali!

Noi lo vediamo bene come primo, in realtà è perfetto come piatto unico. Si può anche cucinare la sera prima, mettere in un tupper e portare il giorno dopo al lavoro, per godere di una pausa pranzo saporita e leggera.