Uomini con grembiule!

Pare una tendenza ormai assodata, sempre più uomini si aggirano attorno ai fornelli di casa, scoprendo il piacere di cucinare per sé, per la famiglia e per gli amici!

 

Anche i dati Istat lo confermano. “Rispetto agli anni ’80, la percentuale di uomini che si occupa di cucina è passata dal 28% al 43%, in Italia e nel resto del mondo”.

E non stiamo parlando qui di chef stellati, ma dell’altra parte del cielo (in questo caso quella maschile), che si è ritagliata uno spazio tra pentole e fornelli, va a caccia della ricetta perfetta e si dedica alla cucina di tutti i giorni: in parte per diletto e in parte perché, con l’evolversi della società, anche l’uomo è passato dall’altra parte della barricata!

La necessità di preparare un fumante piatto di spaghetti per sé e per i figli è sempre più all’ordine del giorno, mentre, magari, il tradizionale “angelo del focolare” è in trasferta per lavoro.

E fioriscono i corsi di cucina dedicati a LUI. Tra questi abbiamo selezionato quelli della scuola milanese Congusto, che con il prossimo autunno lancia “Uomini ai Fornelli”: corso dedicato ai “maschietti” in cucina!

“Dedichiamo particolare attenzione a questo target in quanto negli ultimi 2 anni vi è stata una forte richiesta da parte degli uomini e, pertanto, abbiamo strutturato dei percorsi ad hoc …”, dichiarano alla scuola.

E sapete quali sono le tematiche più maschili? A quanto sostengono alla Congusto: arrosti, rollé, involtini, filetto, selvaggina, polenta, primi e secondi piatti con funghi

Chi l’avrebbe mai detto che alcune pietanze sono più “maschili” di altre!

 

Siete anche voi uomini ai fornelli? Che cosa vi piace cucinare?

Vota questo articolo