La montagna offre spunti gourmet

I monti italiani, oltre ad innalzarsi verso il cielo in tutto il loro splendore, sono un prezioso scrigno di piatti ricette e cultura gastronomica. Il nuovo libro di Francesca Negri, “La Cucina di Montagna” (collana: Lettore Goloso - Ponte alle Grazie), fornisce la chiave per aprirlo questo scrigno e svela le golosità nascoste che si celano tra monti e valli, dalla Val d’Aosta alla Calabria.

È un misto tra una raccolta di ricette tradizionali, una presa di coscienza -  e l’invito al rispetto - del proprio territorio e un racconto delle lingue e delle culture più nascoste, il libro di Francesca Negri dedicato alla cucina dell’alta montagna italiana.

315, il totale delle ricette raccolte dalla giornalista e scrittrice enogastronomica nella sua opera, dove si possono trovare piatti tradizionali ed altri più inediti. La novità risiede nel fatto che, non soltanto si tratta del primo lavoro che dedica tanto spazio a questa nicchia, ma anche nel fatto che molti dei piatti sono patrimonio famigliare che si tramanda di generazione in generazione e dunque sconosciuto al grande pubblico.

Tra le "chicche" radicate nella tradizione ma che farebbero invidia ai più noti chef della cucina fusion: tutto quello che si può fare con i fiori e le foglie che crescono spontaneamente ai livelli dell'alpeggio.

 

Non vi è venuta voglia di provare a cucinarvi un gustoso piatto ispirato alle vette più alte dello Stivale? Anche nel nostro piccolo, abbiamo qualche consiglio utile da darvi: ricetta di minestrone di lenticchie e coniglio

 

Vota questo articolo