La crisi vista dalla cucina

Riciclare è una filosofia di vita molto attuale. Dopo gli anni di benessere diffuso torniamo ai tempi di quando nulla andava buttato. In altre parole, fantasia e creatività contro la crisi.

La congiuntura economica ci obbliga a riflettere, anche in cucina, sugli sprechi e sulle alternative economiche alle ricette di sempre. È questo l’argomento trattato nel libro pubblicato recentemente da Ludovica Manusardi Carlesi, docente di fisica e divulgatrice scientifica, dal titolo che non lascia spazio a doppie interpretazioni, “Riciclare” (Ed. Mursia). Un libro che è una fonte di idee curiose e soprattutto molto utili per chi vuole risparmiare e allo stesso tempo cucinare piatti succulenti.

Come racconta la stessa autrice nel prologo: “Cosa fare con i semi e i torsoli di mele e pere (ricchissimi di vitamine)? Mai buttarli: servono a rendere la marmellata della giusta compostezza. Cosa fare dei baccelli dei piselli? Pochi sanno che con le tenere bucce di questi legumi si può fare un ottimo purè, come insegna un’antica ricetta toscana.” E via di questo passo. Tutti consigli per affrontare la crisi con coraggio e con creatività.

Avete mai usato questo tipo di stratagemmi per riciclare il cibo? Diteci quali!

Vota questo articolo