Ingredienti umili per piatti quaresimali

Finita la baldoria Carnevalesca, è il momento di moderare gli eccessi, anche in cucina! Sebbene, dopo il Carnevale, da un punto di vista gastronomico, si cominci già a pensare alle leccornie pasquali, ricordiamo che nel mezzo c’è la Quaresima. Questo periodo, che si protrae per 40 giorni, prende spunto dalle abitudini dei cristiani di osservare un periodo di frugalità, anche a tavola. Non si tratta di mettersi a digiuno ma di mettere un po’ a riposo le nostre pance, anche in vista dei futuri banchetti pasquali.

Se diamo ascolto a queste norme, alcool, dolci estremi e grassi eccessivi dovrebbero essere banditi dalle nostre tavole e questo farà bene anche al portafoglio!

Frutta, verdura, pesce, legumi, per non mancare delle proteine giuste, e grassi vegetali dovrebbero avere il posto d’onore sulla nostra tavola in questi giorni. 

Con le nostre ricette e l’aiuto che arriva dalle risorse del territorio, abbiamo pensato di presentarvi i piatti più creativi, elaborati sulla base di questi ingredienti e per prepararli … bando ai fritti e largo a: wok, cottura al vapore, al forno e bolliti!

La pasta e la zuppa

Orecchiette con feta, broccoli e acciugheIl carattere del formaggio si sposa con la sapidità delle acciughe e i broccoli garantiscono la presenza dell’elemento verde, necessario in un piatto che può benissimo sussistere da solo. È questo, il piatto unico che si può portare in tavola tutti i giorni: permette di risparmiare tempo, ha ingredienti di stagione facili da reperire e corrisponde a quell’idea di semplicità e sapore che pensiamo necessario in questo periodo. Un inizio di Quaresima semplice e ricco di sapori!

 

La zuppa che abbiamo scelto per la Quaresima è quella delicata con brodo di pesce e patate. Si prepara con il merluzzo, le patate (per legare un po') e il prezzemolo fresco per aromatizzare. Per una zuppa quaresimale, la materia prima reperibile e a buon mercato è di primaria importanza e, con questo piatto, pensiamo di aver centrato il tema! Per l’accompagnamento, riciclate il pane del giorno prima e preparate dei croccanti crostini.

Il pollo e il topinambor

La carne magra può dare l'idea di mancare di carattere e sapore! Neanche per idea, provate questi delicati bon bon di pollo con salsa allo yogurt e poi ne riparliamo! Per preparare questa ricetta avrete bisogno soltanto di una tritata di pollo, un broccolo, yogurt (la ricetta lo prevede intero, ma, se si vuole alleggerire il piatto,  si può usare anche quello semiscremato). Aggiungete dei semi per decorare e un poco di spezie (il cumino se vi piace), cuocete al forno e accompagnate con la salsa allo yogurt. 

Un'ottima alternativa, per una cena leggera, può essere la crema di topinambur con bocconcini di pesce. Il topinambur è un tubero di origini americane che sta vivendo momenti di vera e propria gloria nel nostro paese. Avete mai provato il suo sapore delicato in un piatto fumante di risotto? In ogni caso, è perfetto per le esigenze di semplicità del tema attuale. Per questo, vi proponiamo un secondo a base di bocconcini di pesce azzurro (nasello) con il famoso tubero ridotto in crema raffinata. Un secondo completo e poco calorico. Il topinambur, infatti, assomiglia alla patata ma contiene meno calorie.

Carciofi, le verdure per spezzare il ritmo

Di solito, preferiamo l’uso di verdure di stagione, ma per preparare questo piatto (contorno o secondo vegetariano), potrete avvalervi dei prodotti surgelati. La ricetta è semplice e sarà buona comunque. Basterà occuparsi bene della pulitura dei carciofi (se comprate quelli freschi) e prendere tutti i provvedimenti necessari perché non diventino neri.

A proposito, conoscete questo trucco contro l’ossidazione dei carciofi? Il gioco è fatto!

Un fine pasto al profumo di limone

Se l’inverno è stato buono, non sarà difficile trovare già limoni freschi e profumati, se vengono dalla Sicilia, meglio, ma vanno bene anche gli spagnoli provenienti dall’assolata Andalusia. Una delicata mousse di limone preparata con yogurt naturale soddisferà il palato e l’esigenza di leggerezza che abbiamo deciso di rispettare in questo periodo. Il nostro organismo ce ne sarà grato e il bilancio di sapore e gusto non ne esce poi tanto male!

Vota questo articolo