Giovanni Rana apre un ristorante a New York

 

Il nuovo ristorante di Giuvanni e Gian Luca Rana strega i newyorkesi in Chelsea Market, sul confine dei due quartieri più amati della cittá: Meatpacking District e West Chelsea.

 

Più di 250 chili e 50 tipi di pasta liscia e ripiena al giorno. 140 coperti e un locale, “pastificio e cucina”, arredato con sedie di legno, pentole di rame appese al soffitto e grattugie di tutti i tipi e di tutte le dimensioni a incorniciare il “Grater bar” e l’angolo per il take away. Tutto questo e molto di più si trova nel nuovissimo ristorante che i più famosi produttori di tortellini del monto hanno aperto a novembre in uno dei quartieri più esclusivi della Grande Mela.

 

Un locale che è già stato preso d’assalto da turisti e newyorkesi, dove si premia soprattutto la qualità e i prodotti genuini. La farina e le uova provengono dal mercato locale, ma il parmigiano, il prosciutto, il gorgonzola e tutti i vini vengono importati direttamente dall’Italia: perché, come ha spiegato la famiglia Rana durante l’inaugurazione, a New York la gente sa mangiare bene e riconosce l’eccellenza.

 

Quando vi trovate all’estero per lavoro o in vacanza avete nostalgia della cucina italiana? Se uscite a cena, cercate ristoranti italiani o preferite mangiare cibo locale?

 

Vota questo articolo