Alimenti e ricette autunnali

Nel periodo di transizione tra l’estate e l’inverno il cambiamento della temperatura è più evidente. Il contributo di una buona alimentazione è molto importante per poter mantenere il nostro organismo in buona salute.

In questo periodo, un certo numero di persone soffre di sindrome autunnale, che, come in primavera, provoca crisi passeggere di stanchezza chiamata astenia.

Inoltre, le ore di sole e luce diminuiscono e questo può portare a sopprimere uno dei cinque pasti quotidiani, però le ore di attività restano le stesse e le necessità nutrizionali non cambiano.

È sempre raccomandabile, quindi, seguire una dieta equilibrata e inserire nell’alimentazione quotidiana prodotti di stagione che, oltre ad apportare i nutrienti necessari, sono “interessanti” anche per il portafoglio (costano meno).

Veniamo ora ai prodotti autunnali più tipici e alle loro principali caratteristiche nutrizionali. Con questi potrete preparare saporite e sane ricette ispirandovi alle nostre innumerevoli proposte.

Le castagne contengono 50% d’acqua, molta fibra e non molte calorie. Sono, inoltre, ricche di potassio. L’alto contenuto di fibre può renderle però poco digeribili. Questo effetto si attenua se le si consumano cucinate in zuppe, stufati, o bolliti. Se, però, volete provare qualcosa di nuovo, questa ricetta, tra innovazione e tradizione, farà il caso vostro: castagnaccio salato, un ottimo antipasto!

La patata dolce (o patata americana) è un tubero come la patata comune però di sapore dolce. La qualità a pasta aranciata deve il suo colore a un elevato contenuto di beta-carotene (vitamina A); contiene 70 % d’acqua e fibra ed è anche una buona fonte di potassio. 

La zucca, presente in creme, zuppe o come contorno di carni stufate, grazie al suo sapore dolciastro è un buon alleato per iniziare i bambini piccoli all’alimentazione a base di verdura. Contiene 90% d’acqua, pochissime calorie e molta fibra. È ricca in vitamina A. 

La melanzana (90% d’acqua) ha pochi grassi, molta fibra (se si consuma con la buccia) e pochissime calorie. È una buona fonte di fibra dietetica e potassio. 

I funghi, oltre a contenere il 90% di acqua, hanno poche calorie e praticamente zero grassi. Apportano un’eccellente varietà di minerali (fosforo, ferro, selenio, potassio) e oligoelementi (cloro, zolfo, boro, manganese e zinco), vitamine del gruppo B e fibra.

È giunto il momento di procurarsi i freschi e buoni prodotti autunnali e mettersi all'opera seguendo i nostri suggerimenti e apportando tutte le variazioni che riterrete utili.

Vota questo articolo