Ferdi Berisa, vincitore GF9

Ferdi Berisa (Montenegro, 1987), l’indimenticato vincitore del Grande Fratello 9 che ha commosso tutta Italia per la sua dura storia di immigrazione, ha un’antica passione per la cucina. Infatti, per un periodo della sua vita, prima che entrasse nella Casa più spiata d’Italia, cucinare è stato il suo lavoro principale. 

 

Ma dopo il successo ottenuto in Tv qual è il rapporto tra Ferdi e i fornelli?

Ottimo! Anche non è più la mia fonte di guadagno. Devo dire che la cucina mi ha emancipato. Dopo essere sbarcato in Italia a soli 11 anni come clandestino dal Montenegro ho cominciato a lavorare a 14 anni già come aiuto cuoco. E grazie a questo lavoro ho potuto pagarmi gli studi all'alberghiero.

 

Tu sei originario del Montenegro. Che ricordi hai dei cibi del tuo Paese?

Io ho cucinato fin da piccolissimo. Ricordo che in casa preparavo per mia nonna. Eravamo molto poveri, gli unici piatti che ci potevamo permettere erano patate e zuppe con riso. Solo raramente della carne.

 

Quali sono i piatti che sai cucinare meglio?

Sicuramente i secondi di carne e pesce. Vado forte nei roastbeef, nelle carni grigliate o al forno. Ma devo dire che ho moltissima fantasia: molte volte improvviso o invento delle ricette tutte mie.

 

Parliamo di cibo e seduzione... per far colpo su una donna la inviteresti a cena da te? Se sì qual è il menu che le proporresti?

Assolutamente sì, la inviterei a cena da me. Sceglierei senza dubbio un menu a base di pesce. Per cominciare un trittico di cruditè, poi un polpo con arance e mele, il tutto accompagnato da un Traminer, vino trentino molto aromatico. E per finire come dessert una mousse al cioccolato.

 

Ma per preparare tutte queste leccornie ti ci vuole tutto il giorno!

Macché io sono velocissimo. Sono capace di prepararti una cena come questa in una ora e mezza.

 

E invece come ti regoli per la scelta dei prodotti?

Chiaramente scelgo sempre alimenti di qualità che compro nei supermercati. Non sono uno fissato sui prodotti biologici.

 

Se dovessi descrivere la tua personalità attraverso il cibo?

Io sono un mix di peperoncino, pancetta e verdura! Ovvero sono allo stesso tempo vivace e birichino come il peperoncino, saporito e avvolgente come la pancetta, e salutare come la verdura.

 

Qual è il tuo alimento preferito?

Adoro la cioccolata. In particolare la nutella mi fa impazzire. Per questo il mio dolce preferito è la mousse alla nutella.

 

Tu vivi a Pesaro. Dacci dei suggerimenti per mangiare fuori, dalla prima colazione alla cena.

Per cominciare bene la giornata si fa un salto da Polvere di Caffè. Io prendo sempre una ciambella o una brioche alla nutella accompagnata da un latte tiepido. Ma garantisco che il cappuccio come tutta la pasticceria sono ottimi. Per il pranzo Donn'Amalia è l'ideale: da provare assolutamente lo spaghetto alle vongole veraci. Di sera invece andrei da Polo Pasta e Pizza dove prendo sempre la tagliata di tonno.

 

Mi sembra che non rinunci proprio a nulla. Non hai paura di ingrassare con tutte queste prelibatezze?

Non ho mai fatto diete. Penso che mangiare bene è uno degli ingredienti per essere felici. Quindi non mi privo di nulla. L'importante è stare bene.

 

Ti piacerebbe ritornare a lavorare nel settore della ristorazione?

Non esattamente. Mi piacerebbe fare un programma di cucina in Tv in cui si insegna a cucinare al pubblico. Ma che non sia un reality, mi è bastato il Grande Fratello!

 

E voi, sapreste descrivere la vostra personalità attraverso il cibo?

 

Vota questo articolo