Radiatori al sugo d’agnello

Un piatto unico da preparare per un giorno di festa, saporito ma alleggerito in alcuni sui componenti. Il ragù all'agnello con cui condire la pasta é fatto con una buona salsa di pomodoro e una carne notoriamente magra.Leggi di più...

  • 20-40 min
  • Facile
  • 4 persone

Ingredienti

  • Pummarò Star Corposa

Preparazione Radiatori al sugo d’agnello

  • Preparate la carne per il ragù: se i bocconcini sono troppo grandi, riduceteli con un coltello ben affilato ed eliminate eventuali filamenti di grasso.

    Step 1

    Preparate la carne per il ragù: se i bocconcini sono troppo grandi, riduceteli con un coltello ben affilato ed eliminate eventuali filamenti di grasso. In una pentola, rosolate l’aglio e unite la carne; dopo qualche minuto, aggiungete 2 tazze di Pummarò Star Vellutata.

  • Step 2

    Proseguite la cottura del ragù per almeno 20 min. Trascorso questo periodo di tempo, aggiustate di sale e pepe e spolverate con il rosmarino fresco triturato.

  • Step 3

    Quando il sugo è pronto, mettete a cuocere i radiatori in acqua bollente salata per il tempo indicato sulla confezione. A cottura ultimata, scolate la pasta e fatela saltare con il sugo di agnello; servitela ben calda.

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Radiatori al sugo d’agnello

Trucco: il buon momento del rosmarino!

Se avete dei dubbi su quando aggiungere il rosmarino alla ricetta, fate come noi: unitelo al sugo per ultimo. Innonderà il piatto con il suo tipico aroma, ma non rischierà di diventere amaro per la troppa cottura.

 

Prova il nuovo Gran Ragù con Polpette

nella versione Classica e Salsiccia

Basterà cuocerlo secondo le indicazioni e aromatizzarlo con un'abbondata spruzzata di rosmarino. Condire la pasta è tutto quello che vi resta da fare. La preparazione di questo piatto è facile e vi prenderà poco tempo.

I radiatori sono un tipo di pasta divertente, molto adatta ai bambini. Con questo piatto abbiamo osato di più: abbiamo accostato un ingrediente semplice e giocoso a un sugo un poco più elaborato rispetto alla semplice pomarola. La sfida consiste nel fare provare nuovi sapori ai piccoli di casa. Provate a seguire il nostro consiglio!