Salta al contenuto principale

Lasagna alla bolognese

Le lasagne alla bolognese sono un primo piatto iconico della cucina italiana, ed è spesso sinonimo dei pranzi domenicali in famiglia. Segui i nostri consigli per prepararla al meglio, dalla besciamella al ragù. 

Leggi di più...
(6)
  • Tempo di preparazione
    40-60 min
  • Difficoltà
    Facile
  • Yield
    4 persone
Lasagna alla bolognese

Ingredienti

  • 300 ml di latte
  • 200 g di carne tritata di prima scelta
  • 50 g di burro
  • 2 lattine di GranRagù Star Classico Il Mio Gran Ragù Classico

    Il Mio Gran Ragù Classico
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiai di farina
  • 1 confezione di lasagne fresche
  • 1 cipolla
  • Q.B. di maggiorana fresca
  • Q.B. di timo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di pepe

Preparazione

Su un tagliere, tritate la cipolla e rosolatela in padella con 2 cucchiai di olio extravergine di oliva. Quindi, aggiungete la carne tritata e, dopo qualche minuto, le 2 confezioni di GranRagù Star Classico. Proseguite la cottura per altri 10 min. e unite la maggiorana e il timo fresco.

In una pirofila oliata, adagiate 1 foglio di lasagna dopo averla tagliata della misura della teglia. Copritelo con il ragù e con un po’ di besciamella; ripetete l’operazione creando almeno 4 strati. Ricoprite l’ultimo strato con la besciamella e infornate per 20 min. a 200°C.

Per la preparazione della besciamella, sciogliete il burro in un pentolino sino al suo completo scioglimento; unite a pioggia la farina e fate rosolate. Quindi, aggiungete a filo il latte e mescolate con una frusta, per evitare la formazione di grumi. Salate e pepate poi spegnete quando la besciamella avrà raggiunto la consistenza desiderata.

Origine delle Lasagne

La lasagna bolognese è un piatto di pasta al forno le cui origini risalgono all'antica Roma. Tuttavia, la versione che conosciamo oggi, quella alla bolognese, ha radici profonde nella tradizione culinaria emiliana. La prima menzione scritta della lasagna appare nel "Liber de Coquina" del XIV secolo, ma è nel corso dei secoli che la ricetta si è evoluta fino a diventare l'iconico piatto a strati di pasta, ragù e besciamella che tutti amano.

L’Importanza della Sfoglia

La sfoglia delle lasagne è l'elemento fondamentale di questo piatto tradizionale. Secondo la tradizione sono le sfogline, abili massaie emiliane, a preparare la sfoglia a mano utilizzando solo farina e uova, stendendola sottilmente con il mattarello. Oggi si possono trovare anche sfoglie pronte sia fresche che secche. La sfoglia fresca è morbida, non richiede pre-cottura e dona alla lasagna una texture delicata e vellutata. La sfoglia secca, invece, ha una consistenza più rigida e deve essere precotta o ammollata prima dell'uso, e dà vita a una lasagna alla bolognese con strati più definiti e un sapore più deciso.

Varianti delle Lasagne

Le lasagne possono essere preparate in moltissime varianti, adattandosi ai gusti e alle esigenze di chi le prepara. Oltre alla classica lasagna alla bolognese, esistono versioni con verdure, come la lasagna ai funghi o la lasagna alla zucca, e versioni con altri tipi di carne, come pollo o agnello. Le varianti regionali includono la lasagna napoletana, arricchita con polpettine e ricotta, e la lasagna siciliana, con l'aggiunta di melanzane fritte.

Domande frequenti:

Quanti strati di lasagne bisogna fare?

Il numero di strati di una lasagna bolognese classica può variare, ma tradizionalmente si fanno almeno 4-5 strati. Ogni strato deve essere composto da una sfoglia di pasta, ragù, besciamella e una spolverata di formaggio grattugiato.

Perché la lasagna viene asciutta?

La lasagna bolognese può risultare asciutta per diversi motivi: uno dei più comuni è l'insufficiente quantità di besciamella e ragù tra gli strati. Un altro motivo può essere una cottura troppo prolungata o a una temperatura troppo alta, che fa evaporare eccessivamente i liquidi. 
 

Come si fa a capire se le lasagne sono pronte?

Per capire se le lasagne alla bolognese sono pronte, bisogna osservare la superficie e verificare che sia ben dorata e croccante. Un altro indicatore è la formazione di bolle sui lati della teglia.
 

Valuta questa ricetta

Altre idee gustose per te