Gnocchetti di grano duro al ragù di tre carni

Portiamo in tavola la pasta al sugo? Farà felici i vostri bambini e non solo. Con gli gnocchetti di grano duro, un bel ragù di carne sarà il condimento perfetto e grazie al sugo pronto,Leggi di più...

  • 40-60 min
  • Facile
  • 4 persone

Ingredienti

Preparazione Gnocchetti di grano duro al ragù di tre carni

  • Mondate il sedano, la carota, lo scalogno e tritateli finemente.

    Step 1

    Mondate il sedano, la carota, lo scalogno e tritateli finemente. In una padella, fate soffriggere le verdure con 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva; poi unite le carni tritate e marinate nell’aglio e la salsiccia privata dell’involucro esterno.

  • Lasciate rosolare per almeno 5 min.; quindi, aggiungete 1 Dado Star Classico - 30% sale

    Step 2

    Lasciate rosolare per almeno 5 min.; quindi, aggiungete 1 cubetto de I Dadi Star Classico - 30% sale. Fate cuocere per 10 min., sfumate con ½ bicchiere di vino rosso, pepate e salate al gusto. Proseguite la cottura per altri 20 min.

  • Nel frattempo, fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata per il tempo indicato sulla confezione.

    Step 3

    Nel frattempo, fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata per il tempo indicato sulla confezione. A cottura ultimata, scolatela e fatela saltare in padella con il ragù.

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Gnocchetti di grano duro al ragù di tre carni

Trucco: per un ragù più saporito

Se volete dare più sapore al ragù, potete addottare la nostra astuzia e ottenere un condimento più saporito per la pasta: lasciate marinare le carni con dell’aglio tritato per poco tempo. Sentirete che profumo e aroma. 

Prova il nuovo Gran Ragù con Polpette

nella versione Classica e Salsiccia

potrete risparmiare un po' sui tempi di cottura. E ricordate, una volta condita la pasta con la salsa fumante, servite gli gnocchetti con un’abbondante spolverata di formaggio grattugiato: la tradizione oggi s'invita alla vostra tavola! 

Il ragù è una salsa completa e si sposa bene con ogni tipo di pasta, meglio se corta in caso di quella secca. Questa salsa tipicamente emiliana, si prepara, di solito, con gli odori soffritti e carne di salsiccia e vitella. Oggi vi propoponiamo di variare un po' sul tema e di introdurre il pollo, per giocare un po' con i sapori e introdurre elementi nuovi nella cucina tradizionale. Che ne pensate?