Bucatini acciughe e broccoli

Gli ingredienti semplici fanno meraviglie e sono all'ordine del giorno nella cucina italiana. E, allora, oggi vi proponiamo un piatto di pasta sostanzioso, da gustare caldo e ancora fumante. I bucatini con i broccoli e le acciughe,Leggi di più...

  • 20-40 min
  • Facile
  • 4 persone

Ingredienti

Preparazione Bucatini acciughe e broccoli

  • Lavate il broccolo e tagliatelo a tocchetti; affettate gli scalogni.

    Step 1

    Lavate il broccolo e tagliatelo a tocchetti; affettate gli scalogni. Pulite e dissalate le acciughe. In una padella, rosolate gli scalogni con 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva; quindi, sciogliete le acciughe con il soffritto.

  • Step 2

    In un’altra padella, lasciate cuocere il broccolo in 1 tazza de Il Mio Brodo Star Verdure per circa 10 min. Nel frattempo, tostate il pan grattato in una padella ben calda; aggiungete 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva e lasciatelo rosolare. Tenetelo da parte: unirete il pan grattato tostato allo scalogno pochi istanti prima di versare la pasta.

  • Step 3

    In una pentola capiente, fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata per il tempo indicato sulla confezione. Quindi scolatela e fatela saltare con lo scalogno; unite i broccoli, una macinata di pepe fresco e servite la pasta ben calda

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Bucatini acciughe e broccoli

Trucco: un condimento più saporito

Per rendere più sfizioso il condimento dei bucatini, rosolate del pan grattato e unitelo al soffritto di scalogno poco prima di far saltare la pasta.

 

Star al tuo fianco

Star al tuo fianco, per ripartire insieme

possono essere interpretati come una variante delle più classiche orecchiette con le cime di rapa. Il procedimento è più o meno lo stesso, gli ingredienti quasi, il successo in tavola altrettanto assicurato. Cimentatevi con questa ricetta che va bene anche come piatto principale di una domenica di quaresima!

I bucatini sono gli spaghetti preferiti dai romani. In effetti sono la versione laziale degli spaghetti. Sono un po' più grossi della norma, bucati e nella capitale si gustano volentieri all'amatriciana (con guanciale o pancetta) ma altre salse sono le benvenute. I tempi di cottura sono, più o meno, gli stessi degli spaghetti, perché l'acqua calda che entra dal buco centrale sveltisce la cottura della pasta.