Quante ricette con avocado sapreste elencare? Se siete tra coloro che associano l’avocado esclusivamente alle ricette di guacamole, è il momento di scoprire che, oltre alla famosa salsa messicana, c’è molto di più! L’avocado è, ad esempio, un’ottima base da farcire con una serie di ingredienti per comporre gustosissimi antipasti. Molte ricette semplici e veloci prevedono la combinazione dell’avocado con tonno, maionese, uova sode e crostacei. Con l’aggiunta dell’avocado al riso o alla pasta, anche i primi piatti quotidiani si trasformano in portate originali. E le insalate fredde estive diventano portate esotiche con l’aggiunta dell’avocado.

Ma non è tutto. Se volete saperne di più e trarre ispirazione per preparare una grande varietà di ricette con questo frutto esotico, non perdetevi la selezione delle ricette Star con avocado.

Prima, vediamo però di conoscere meglio l’ingrediente principale di queste ricette veloci e facili da realizzare.

Origini e proprietà dell’avocado

L’avocado, oggi sempre più facilmente reperibile in commercio, è un frutto esotico antichissimo, le cui origini si collocano in America Centrale. Messico, Colombia e Venezuela sono infatti i suoi Paesi d’origine. Arrivato in Europa attraverso le conquiste spagnole di quelle terre, l’avocado iniziò a essere coltivato in Spagna (che resta il massimo produttore europeo), soprattutto nelle regioni a clima caldo, come la Costa del Sol e le Canarie. Da qui si è poi diffuso in altre zone del pianeta. Oggi viene, infatti, coltivato negli Stati Uniti (in Florida e in California), nel continente asiatico (soprattutto in Indonesia e nelle Filippine), in Australia e Nuova Zelanda, nel continente africano, e in Israele. Infine, anche nel Bel Paese esiste una ridottissima coltivazione di avocado limitata ad alcune zone specifiche: la riviera ligure, la Calabria e la Sicilia.

La sua forma ricorda una pera. Del resto, i primi spagnoli che arrivarono in America e scoprirono il frutto, lo nominarono "pera delle Indie". Ma, per poter mangiare un avocado, a differenza della pera, bisogna armarsi degli strumenti giusti: un coltellino ben affilato, una forchetta e un cucchiaino. La buccia di questo frutto è infatti molto dura, rugosa e spessa, mentre la polpa, che contiene al suo interno un grosso nocciolo, è morbida come il burro e si può mangiare con il cucchiaio se, ad esempio, si vuole fare una colazione con l’avocado.

Se vi apprestate a preparare un’insalata di avocado, sappiate che state mettendo nel piatto una portata ricca di buone proprietà per l’organismo ma tenete presente quanto segue. L’avocado è ricco di acqua ma anche di grassi. Essendo un frutto abbastanza calorico, non deve essere eccessivamente condito (con olio o salsine) e deve essere consumato con moderazione dalle persone con problemi di sovrappeso. L’avocado è, inoltre, una buona fonte di minerali, come potassio e magnesio, ed è ricco di vitamine, nello specifico A, E e B6. Per quanto non si possa proprio parlare di ricette light con l’avocado, è pur vero che si tratta di un frutto ricco di Omega3 ed è dunque molto positivo integrarlo, di tanto in tanto, nell’alimentazione quotidiana di tutta la famiglia. Ma non eccedete con il sale: l’avocado, come dicevamo prima, è un frutto già molto ricco di potassio!

Come scegliere e cucinare l’avocado

Le ricette con l’avocado possono essere praticamente infinite, tante quante le combinazione dei diversi ingredienti. Tra i mélange più tipici: avocado e uova sode, avocado e tonno, avocado e gamberi o gamberetti (meglio se in insalata), avocado e salmone. Tra quelle più azzardate svettano l’insalata di avocado e arance, le ricette vegan con avocado, i primi piatti con avocado…

Per la buona riuscita di ognuno di questi piatti, un’ulteriore considerazione è necessaria: come si fa a capire quando l’avocado è maturo? Al momento del suo acquisto, il frutto deve risultare abbastanza sodo e la sua pelle non presentare alcuna macchia. Inoltre, premendo leggermente a livello del picciolo, se fuoriesce un po’ di polpa di un bel giallo dorato, significa che il frutto è pronto per essere mangiato, mentre se il colore è di un verde brillante, bisognerà aspettare ancora qualche giorno. Non è comunque necessario comprare l’avocado già maturo, poiché il frutto può essere tranquillamente acquistato ancora acerbo e lasciato maturare in casa, a temperatura ambiente, meglio se chiuso all’interno di un sacchetto di carta.

Ricette semplici e veloci con l’avocado

Spesso ci si fa la domanda: ma come si mangia l'avocado? Come potrete notare dalla nostra selezione, ci sono moltissimi modi di mangiare l'avocado e di usarlo in innumerevoli ricette di cucina grazie al suo sapore abbastanza neutro.

Tra le maniere più semplici e popolari di prepararlo vi è sicuramente l’insalata di avocado, nella quale al frutto si può unire un fantastico e saporito mix di carne e verdure: petto di pollo, fagiolini, cipolla, pomodori, e spinaci. L’avocado ripieno è certamente un’alternativa meno conosciuta ma da tenere senza alcun dubbio presente, soprattutto quando avete voglia di sorprendere i vostri ospiti con un antipasto sfizioso. Con le nostre proposte potrete già farvi un’idea di quello che si può fare semplicemente con qualche avocado, del tonno e dei tuorli d’uovo sodo.

Se state cercando un’ulteriore portata, saporita e facile da preparare, da aggiungere al vostro antipasto, date un’occhiata anche alla nostra proposta di terrina di salmone e avocado: pesce e avocado sono decisamente un mix ideale e stuzzicante.

Che ne pensate? Vi piacciono le nostre ricette con l’avocado? Studiatele bene in ogni loro dettaglio e riproducetele introducendo le varianti che meglio assecondano i vostri gusti e quelli dei vostri ospiti!

Scoprite di seguito tutte le nostre proposte!