Bignè fatti in casa

Quante volte vi siete fermati davanti alla vetrina di una pasticceria per ammirare degli invitanti bignè, ripieni di panna, crema chantilly e magari ricoperti di cioccolato?

Oggi vi spieghiamo passo a passo come fare i bignè: non si tratta esattamente di un dolce veloce e,Leggi di più...

  • 20-40 min
  • Difficile
  • 4 persone

Ingredienti

Preparazione Bignè fatti in casa

  • Step 1

    Ponete in una casseruola il burro, l’acqua e il latte e fate scaldare. Aggiungete anche un pizzico di sale e, a vostra discrezione, un cucchiaio di zucchero (che vi sconsigliamo nel caso in cui vogliate realizzare dei bignè salati).

  • Step 2

    Una volta portato ad ebollizione il contenuto della casseruola, aggiungetevi la farina setacciata in un colpo solo, quindi mescolate energicamente per amalgamare bene tutti gli ingredienti.

  • Step 3

    Proseguite la cottura del composto per qualche minuto, continuando a mescolare fino a che non si formerà sul fondo della casseruola una patina bianca: quello è il segnale che l’impasto è cotto al punto giusto, quindi potete toglierlo dal fuoco.

  • Step 4

    Una volta tolta la casseruola dal fuoco, fate raffreddare l’impasto (oppure trasferitelo in un altro recipiente) ed aggiungete le uova una ad una: abbiate cura che il primo uovo sia stato completamente assorbito prima di aggiungere quello successivo, affinchè si amalgamino correttamente.

  • Step 5

    Una volta ottenuto un composto liscio, consistente e semi-lucido, versatelo in una tasca da pasticcere dotata di una bocchetta dal diametro di circa 10-13 mm. Foderate una leccarda con la carta forno, quindi disponetevi l’impasto in mucchietti delle dimensioni di una noce, facendo attenzione a distanziarli tra loro.

  • Step 6

    Ponete la leccarda in forno preriscaldato a 220° e lasciate cuocere per 15 minuti, finchè i bignè non saranno dorati esternamente, ed evitate di aprire il forno. Trascorso questo tempo, abbassate la temperatura a 180° e proseguite la cottura per altri 15 minuti. Togliete dal forno i vostri bignè e lasciateli raffreddare completamente prima di farcirli.

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Bignè fatti in casa

Il segreto per dei bignè leggeri e delicati è la giusta farina: quella ideale per la pasta choux è una farina debole, ovvero che non assorbe eccessivamente i liquidi dell’impasto, come la farina di tipo 0o, normalmente utilizzata per i dolci.

Truco destacado de la receta
Prova il nuovo Gran Ragù con Polpette

nella versione Classica e Salsiccia

soprattutto, la preparazione potrebbe scoraggiare i meno esperti per la sua difficoltà. Nonostante ciò, vale la pena provare vista la bontá di questo dolce famosissimo in tutto il mondo.

La pasta Choux

I bignè vengono realizzati a partire dalla pasta Choux, una preparazione soffice, leggera e delicata, che ben si presta ad essere farcita (sia con un ripieno dolce che con uno salato) poiché durante la cottura cresce molto, gonfiandosi e creando così il classico “guscio” del bignè, cavo all’interno e pronto per essere riempito con la farcia che più vi piace.

La pasta Choux si utilizza anche per realizzare le zeppole o bignè di San Giuseppe, una ricetta tipica napoletana, che può essere preparata in due varianti: fritte o al forno.

La pasta Choux, a sua volta, si ottiene a partire dal roux: questo termine in cucina sta ad indicare una preparazione a base di farina e burro che è anche alla base di numerose salse, tra cui la celeberrima salsa béchamel o besciamella.

Eccovi quindi la nostra ricetta dei bignè fatti in casa.

Trucchi per cuocere la pasta bignè

Quella dei bignè non è certamente una ricetta facile, pertanto vi proponiamo alcuni consigli utili per superare le difficoltà più comuni che potreste incontrare.

Se il vostro impasto dovesse risultare troppo liquido, probabilmente è a causa del roux che non è stato cotto abbastanza: ricordate di toglierlo dal fuoco solo quando vedrete sul fondo della casseruola una patina bianca.

Se i vostri bignè non dovessero gonfiarsi in fase di cottura, le cause solitamente sono due: o si tratta del forno, che non è abbastanza potente, oppure avete lasciato riposare troppo la pasta choux prima di utilizzarla. La pasta choux infatti va utilizzata subito, e non si può assolutamente preparare in anticipo.

Ricordate inoltre che i tempi di cottura indicati possono variare in base al vostro forno (tendenzialmente i forni di nuova generazione, a basso consumo energetico, richiedono dei tempi di cottura leggermente più lunghi), e fanno riferimento all’utilizzo del forno statico.

Se volete cuocere due teglie di bignè in contemporanea, potete utilizzare il forno ventilato: fatelo riscaldare ad una temperatura di 220°, quindi infornate le vostre leccarde ed abbassate la temperatura a 180°, quindi lasciate cuocere per 20-25 minuti circa.

Come farcire i vostri bignè

Potete farcire i vostri bignè con della crema pasticcera, la stessa che abbiamo utilizzato per la ricetta della crema pasticcera con torrette di pandoro.

In alternativa, provate a farcirli con una golosissima crema chantilly: in una ciotola versate 250 ml di panna fresca e iniziate a lavorarla con una frusta (a mano o elettrica, a vostra discrezione), aggiungendo man mano 50 g di zucchero a velo e i semi di una bacca di vaniglia.

Infine, potete utilizzare i vostri bignè anche per realizzare dei ricchi profiteroles!