Come preparare i voulevant in casa

poster-image

I vol au vent (o vol-au-vent) sono una preparazione classica della gastronomia francese, ma ampiamente diffusi in tutto il mondo. Si tratta di canestrini di pasta sfoglia cavi, perfetti da farcire sia con una crema salata (per portare in tavola degli antipasti sfiziosi) che con un ripieno dolce (per un dolce veloce dell’ultimo minuto).

Il loro nome, che letteralmente significa volo al vento, è dovuto alla straordinaria leggerezza che li contraddistingue, e le prime testimonianze dei vol au vent in Francia risalgono addirittura agli inizi del Settecento.

Ormai sono talmente diffusi che è possibile trovarli già pronti in qualsiasi supermercato, ma sono talmente semplici che vale la pena provare a farli in casa, per un risultato più sano e genuino: con l’aiuto della nostra ricetta sarà semplicissimo!

Vol au vent fatti in casa: come prepararli

I vol au vent sono a base di pasta sfoglia: se ne avete il tempo, potete provare a realizzarla voi stessi, ma trattandosi di una preparazione tecnicamente molto difficile e laboriosa, vi suggeriamo di utilizzare una sfoglia già pronta.

Eccovi il procedimento di realizzazione dei vostri vol au vent:

- Stendete la sfoglia e ritagliate dei dischi di circa 7 cm di diametro. Tenete conto che serviranno tre dischi di pasta per ogni vol au vent realizzato.

- Disponete un terzo dei dischi ottenuti su una leccarda foderata di carta da forno. Dai restanti due terzi, ritagliate un secondo disco interno dal diametro di circa 4 cm, di modo da ottenere dei cerchi.

- Dopo aver spennellato tutto con del latte, sovrapponete ad ogni disco sulla leccarda due cerchi, disposti uno sopra l’altro, in modo tale che la vostra composizione risulti cava all’interno.

- Infornate a 200° per 15 minuti, fino a quando i vostri vol au vent non saranno gonfi e ben dorati in superficie.

Vol au vent salati: liberate la fantasia!

Come farcire i vol au vent? Le possibilità sono davvero moltissime, a seconda del vostro gusto o anche semplicemente di quello che avete in cucina.

Potete riempire i vostri canestrini di pasta sfoglia, ad esempio, con del prosciutto cotto o dei funghi, o anche una semplice crema di formaggio. Tra le farce a base di pesce c’è la crema al salmone, magari arricchita da un pizzico di aneto e da un’oliva, oppure il ripieno al pesce spada, al tonno o con i gamberetti e la salsa rosa.

Se volete cimentarvi in qualche ripieno più complesso, potete realizzare una besciamella al gorgonzola (ed accompagnarla a del radicchio rosso saltato in padella), un’insalata russa, oppure i nostri vol au vent di verdure e formaggio.  

A seconda del ripieno che sceglierete, potete servire i vostri vol au vent ripieni caldi oppure freddi; la scelta è da fare anche in base all’occasione per cui li preparate, che sia un antipasto o un buffet.

La ricetta che vi abbiamo dato vi farà ottenere dei canestri di pasta sfoglia di circa 8-9 cm di diametro, che si prestano a ripieni più corposi e complessi, ma volendo potete realizzare anche dei vol au vent mignon (utilizzando degli stampi più piccoli).

Consigli di preparazione

Ricordate di non farcire i vostri antipasti con troppo anticipo, in particolare se utilizzate delle salse molto liquide come la maionese o la besciamella, poiché rischiate che impregnino la pasta sfoglia e quindi i vostri vol au vent freddi risultino molli.

Se volete, potete completare i vostri canestri di pasta sfoglia ricoprendoli con della gelatina: realizzatela secondo le istruzioni riportate sulla confezione, applicatela sulla cima dei vostri vol au vent - precedentemente farciti - e ponete il tutto in frigorifero.

Valuta questo trucco