Calamari puliti

Per pulire i calamari, in primo luogo dovrete asportare la penna cartilaginosa, tirandola delicatamente. Quindi bisogna separare i tentacoli, ai quali sono uniti la bocca, gli occhi e l’apparato digestivo. Togliete gli occhi, asportate la bocca e tenete solo i tentacoli. Con l’aiuto delle forbici separate la borsa del nero, che potrete utilizzare invece di comprarlo congelato, sarà molto meglio. In seguito, separate le pinne e poi asportate la pelle nera che ricopre il corpo. Lavate il calamaro sotto il rubinetto e rivoltatelo per farlo rimanere più tenero al cuocerlo. Ecco fatto!

Valuta questo trucco