Capocollo mele prugne e lardo

Il capocollo è una fetta di carne di maiale che si presta bene a questo tipo di ricette. Il maiale è una carne delicata, morbida e polposa e risulta in perfetto abbinamento con le mele, le prugne e il lardo.Leggi di più...

  • 40-60 min
  • Facile
  • 4 persone

Ingredienti

Preparazione Capocollo mele prugne e lardo

  • Sbucciate e grattuggiate la mela; mondate e tritate la cipolla.

    Step 1

    Sbucciate e grattuggiate la mela; mondate e tritate la cipolla. A parte, infarinate le fettine di capocollo con un pochino di maizena. In una padella, preparate un leggero soffritto con la cipolla e 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva; quindi, adagiatevi sopra le fettine di capocollo.

  • Unite l’aglio in camicia e le prugne precedentemente tagliate a tocchetti.

    Step 2

    Unite l’aglio in camicia e le prugne precedentemente tagliate a tocchetti. Lasciate rosolare da ambo i lati la carne e poi aggiungete 1 dado Il Mio Duo Star - Arrosti e Stufati.

  • Infine, unite le fettine di lardo e le erbe provenzali. Proseguite la cottura del capocollo per circa 30 min.; se necessario, sfumate con del vino bianco.

    Step 3

    Infine, unite le fettine di lardo e le erbe provenzali. Proseguite la cottura del capocollo per circa 30 min.; se necessario, sfumate con del vino bianco. Al termine della cottura, disponete la carne nei piatti, spolverate con un pizzico di pepe e servite in tavola.

Valuta questa ricetta

Consigli per cucinare Capocollo mele prugne e lardo

Infarinate leggermente le fettine di capocollo; durante la cottura si formerà una crema, ideale per mantenere la carne morbida. In alternativa alla farina di grano, potete utilizzare la maizena: il piatto sarà accessibile anche a eventuali ospiti intolleranti al glutine.

Prova il nuovo Gran Ragù con Polpette

nella versione Classica e Salsiccia

Quando iniziano i primi freddi, bisogna tenere caldo il motore e, con questi ingredienti, il risultato è assicurato!

Questo pezzo di carne del maiale, abbastanza grasso, viene molto utilizzato in cucina per preparare un arrosto oppure delle fettine da cucinare alla griglia o alla brace. Si può cucinare anche intero con l'osso. In questo caso va cotto per molto tempo in modo tale da ammorbidire bene la carne rendendola, contemporaneamente, più saporita!