Un olio con pedigree

Che sarebbe l’insalata senza l’olio? E come potremmo fare a meno di quest’elemento tanto basico della nostra alimentazione? Nel meridione d’Italia, abbiamo la fortuna di aver a disposizione un immenso granaio, che, tra le altre cose, produce un olio di estrema qualità. Lungi dall’essere un prodotto umile, l’olio sta diventando sempre di più il protagonista delle nostre tavole.

Immaginate di andare al ristorante e chiedere la carta … dei vini? No, degli oli! È lo scenario che si potrà aprire tra qualche tempo in un circuito speciale di ristoranti calabresi che, su iniziativa delle amministrazioni locali, ha creato il “carrello degli oli”: 12 oli con pedigree selezionati da un gruppo di “assaggiatori professionisti”.

Nei ristoranti del circuito, che esibiranno il marchio CalabriaOLIOGourmet, chi si appresta a ordinare una bella bistecca o delle verdure saltate in padella potrà scegliere il tipo d’olio con cui condire il suo piatto ed essere certo di avere il privilegio di degustare qualcosa di veramente speciale.

Con l’olio, vi sono infiniti accostamenti culinari da poter fare, volete avere qualche idea? Provate una delle nostre ricette a base di olio extravergine d’oliva!

In cucina, quale condimento usate di più, l’olio o in burro? Fatecelo sapere

Vota questo articolo