Squisite ricette con prodotti di prossimità

Qualità, sicurezza, innovazione, educazione a un’alimentazione corretta, conoscenza e apprezzamento dei prodotti locali, sostenibilità, rispetto della diversità … sono, tra le parole chiave che circolano sempre di più ai giorni nostri.

Leit motiv dell’ultima edizione dell’Expo 2015 di Milano, centrato sull’alimentazione, questi concetti stanno entrando piano, piano anche nelle nostre ceste della spesa, quando, ad esempio ci domandiamo l’origine di un prodotto e, magari, preferiamo acquistare delle verdure di provenienza locale e/o di stagione.

Consumare i prodotti di prossimità, può essere una scelta radicale o parziale, può aiutarci a non alleggerire troppo il portafoglio e, chissà, a sentirci un poco partecipi dello spirito dei tempi.

In tutto ciò senza mia rinunciare al gusto e sapore. Del resto, la tradizione culinaria italiana è strettamente connessa alla scelta attenta delle materie prime che, come le ricette che le elaborano, appartengono al territorio in cui vengono coltivate.

Insomma, sia che decidiate di farvi il vostro orto in casa, sia che decidiate di acquistarli, con i prodotti locali e un po’ di fantasia c’è di che sbizzarrirsi.

Un profumato minestrone alla genovese, ad esempio, può tranquillamente essere preparato anche solo allungando le mani sul balcone - se coltiviamo un orto in casa - oppure, assicurandosi di acquistare le verdure prodotte localmente, come i fagioli (sono tipici quelli bianchi delle Alpi Liguri), le carote, i porri e il cavolfiore. Qualche cucchiaiata di pesto e la ricetta è bell’e pronta.

Anche la pasta di tutti i giorni può essere mangiata con “consapevolezza”. Per preparare questo gustoso piatto di mezze penne al radicchio e salsiccia, ad esempio, procuriamoci il tipico radicchio rosso di Treviso e le salsicce. Il gusto sarà ancora più buono e avvolgente con un tocco di ragù.

Il coniglio offre una carne saporita e magra. In Liguria, e in molte altre regioni, hanno saputo mettere questa carne delicata e leggera al servizio di vere e proprie leccornie. Le rolatine di coniglio con olive rappresentano un’eccellente alternativa al classico spezzatino. 

Grazie a un territorio fertile come il nostro, le verdure non mancano. Proviamo a rivalutare i sapori semplici e a usare verdure dei nostri dintorni. Ad esempio, con la cicoria (o catalogna) veneta o laziale e le fave che si coltivano nel Mezzogiorno e nelle isole, si può preparare un tegame gustoso di fave e cicorie. Unica accortezza aspettare la stagione giusta: la primavera.

Con un ingrediente umile come la carota si può preparare un delizioso dessert o una merenda corretta, soprattutto per l’alimentazione dei bambini. Qualche goccia di cioccolato, le mandorle tostate, uova, burro e zucchero. Si mescola il tutto e si infila nel forno. Per le carote, usate, naturalmente, quelle dell’orto oppure acquistate quelle di provenienza da Chioggia, Fiumicino o Ispica.

Con queste idee non vi sarà difficile portare in tavola piatti saporiti, resi ancora più interessanti dal fatto di contenere prodotti di stagione e coltivati nelle vicinanze.

Vota questo articolo