L’italiano si impara anche a tavola

A New York tante iniziative per insegnare la nostra lingua attraverso il cibo

C’è chi va alla “caccia al tesoro” nei mercati della Grande Mela e chi durante il corso di italiano impara a fare le tagliatelle. Così gli americani riscoprono la nostra cultura.

Una nuova strategia di penetrazione della cultura italiana in America è stata lanciata durante quest’anno scolastico. Più di 500 alunni delle elementari e superiori di New York hanno già partecipato alle iniziative pensate dall’«Italian American Committee on Education» (Iace) in collaborazione con Eataly: studiano la nostra lingua al mercato e osservano gli chef della “Scuola di Cucina” mentre preparano insalate, pasta e pizza.

Mangiando si impara, sarebbe questo il motto di un altro progetto già attivo per quest’anno, il «Mangia sano & parla italiano», che punta non solo a diffondere il gusto per la buona cucina, ma anche a combattere l’obesità, sfruttando i prodotti di stagione e gli ingredienti freschi per una dieta sana ed equilibrata.

 

Quale ricetta vi fa sentire più orgogliosi di essere italiani?

Vota questo articolo