L’alfabeto dei legumi

I legumi non possono mancare sulla nostra tavola. Innanzitutto, fanno parte della più anticha tradizione gastronomica mediterranea e poi sono una fonte preziosa di proteine (per i vegetariani sostituiscono carne, latte e uova), ma anche di fibre ed energia, grazie a un elevato contenuto di amido.

Cinque, tra i legumi che Madre Natura ci mette a disposizione, sono i protagonisti delle ricette che vi presentiamo oggi.

Ma andiamo per ordine!

C come ceci

Sono tra i più energetici e nutrienti. In alcune regioni d’Italia li hanno trasformati in farina con cui si prepara la deliziosa farinata (in Liguria) o cecina (in Toscana). A noi piacciono anche elaborati in modo semplice, come in quest’insalata di ceci e tonno. Da incentivarne l’uso!

F come fagioli

Tra i più ricchi di fibre, ve ne sono di infinite varietà. Protagonista indiscusso di numerose ricette regionali, tra cui la pasta e fagioli, questo legume è amato da piccini (esiste anche nelle favole) e grandi. L’abbiamo scelto in una versione un po’ più elaborata, come la ricetta di fagioli stufati con peperoni e sfilacci di vitello. Da consumare secchi, freschi o in scatola.

L come lenticchie

 

Digeribilità è la parola d’ordine che si associa a questo legume. Numerose le ricette che attraversano in lungo e in largo lo Stivale ad esso dedicate. Tutti sanno che in epoca natalizia si accoppiano volentieri al cotechino. Si crede, infatti, che porti fortuna e ricchezza se mangiate a Capodanno. Che ne dite di questa creativa insalata con olive e arance?

 

 

P come piselli

Sono gli ingredienti di base di uno dei risotti più gettonati in questa stagione: il risotto primavera. Colorati, morbidi, dolci, perfetti per avvicinare i bambini all’uso e consumo delle verdure (cosa non sempre facile). La ricetta di risi e bisi ci pare ad hoc. Meglio se consumati freschi!

 

 

S come soia

Che dire di uno dei legumi tornati in auge da poco, soprattutto da quando l’onda verde (leggi vegetariana) ha invaso anche il Belpaese? È versatile, sana, straordinaria. E per chi vuole fare a meno della carne ma non rinunciare a mordere un saporito hamburger, suggeriamo di preparare degli hamburger di soia in umido con accompagnamento di cipollotti e carote. È ottima se associata ai cereali!

 

 

Vota questo articolo