Tartellette di pasta brisé ripiene

Tartellette di pasta brisè ripiene

1 Voti | 0 Commenti

Eccovi arrivati all'antipasto ed ecco anche che il tempo scarseggia... Gli ospiti sono in arrivo e nel frigorifero avete a disposizione soltanto della pasta brisé. Niente paura, vi basta aggiungere un solo ingrediente, iniziare a scaldare il forno e in pochi minuti potrete realizzare uno tra gli antipasti salati con pasta brisé più veloci della storia! Ecco a voi le tartellette di pasta brisé ripiene. Sono buonissime e ultra rapide da preparare!

Con quale ingrediente potete completare le tartellette di pasta brisé

Per preparare questo antipasto veloce, seguite il nostro consiglio e procuratevi, se non l'avete già in casa, un barattolo di GranPesto Tigullio Pomodori Secchi e Pistacchi. Leggete di seguito le semplici indicazioni, e la magia di questa ricetta si rivelerà davanti ai vostri occhi in tutta la sua semplicità e sapore!

Le tartellette salate ripiene, infatti, sono farcite con un condimento sapido e gustoso che contiene pomodorini secchi e pistacchi. Questi ingredienti formano un binomio perfetto quanto si tratta di preparare un sugo leggero con cui condire una pasta estiva, comporre una salsina per farcire tartine leggere e saporite, oppure, come nel caso della nostra ricetta, costituire il ripieno per pasta brisé o per pasta sfoglia, a seconda delle preferenze.

Sfoderate il vostro rotolo di pasta brisé e seguite le nostre semplici spiegazioni!

  • 20-40 min
  • 4
  • Facile
  • Antipasti

Ingredienti

Preparazione: Tartellette di pasta brisé ripiene

Stendete la pasta brisé e con un coppapasta del diametro di circa 5 cm formate dei dischetti
Step 1
Con i dischi di pasta brisé che avete ottenuto rivestite delle formine da muffin in silicone.
Step 2
Riempite ciascuna formina con il Tigullio GranPesto Pomodori Secchi e Pistacchi.
Step 3
  • Step 1

    Stendete la pasta brisé e con un coppapasta del diametro di circa 5 cm formate dei dischetti.

  • Step 2

    Con i dischi di pasta brisé che avete ottenuto rivestite delle formine da muffin in silicone.

  • Step 3

    Riempite ciascuna formina con il GranPesto Tigullio Pomodori Secchi e Pistacchi. Spolverate a piacere con altri pistacchi tritati e fate cuocere in forno caldo a 200° C per 15 min.

Una volta cotte, potete disporre le tartellette in un vassoio di portata. Costituiscono già da sole uno stuzzichino invitante ma se per voi gli antipasti sfiziosi non sono mai abbastanza, potete ispirarvi anche a ricette quali il  tortino di porri e tonno, le mini quiche ai pomodori confit o la creativa tarte tatin di cipolle e manzo.

Queste opzioni, insieme alle innumerevoli possibilità consentite dalla pasta brisé, vi consentiranno di creare un buffet completo di antipasti oppure di comporre invitanti mini porzioni con cui accompagnare l'aperitivo serale a cui invitare gli amici. Le tartellette da preparare in tempi così rapidi sono perfette per le cenette estive quando, oltre al tempo, scarseggia anche la voglia di passare troppo tempo ai fornelli.

Per comodità e questioni di tempo, oggi usiamo la pasta brisé già pronta, una soluzione davvero pratica! La pasta brisé pronta all'uso si trova infatti facilmente in commercio nei negozi di alimentari e nei supermercati. Ma se avete voglia di dedicare un po' più di tempo alla cucina la potete anche preparare in casa: è più facile di quanto non sembri!

Come si prepara la pasta brisé

Gli ingredienti sono gli stessi della pasta sfoglia: alla farina bisogna aggiungere acqua fredda, sale fino, e burro (essenziale per ottenere una pasta brisé molto friabile). Una volta messi insieme questi ingredienti, mescolateli bene (o usate un frullatore elettrico), formate una palla elastica, infarinatela, copritela con un panno umido e lasciatela riposare per mezz'ora circa. Trascorso questo tempo, disponete la pasta brisé nella spianatoia, stendetela con il matterello e inziate a farcirla a vostro piacimento.

Consigli di preparazione: Tartellette di pasta brisé ripiene

Per rendere lucida la pasta brisée, bisogna spennellarla con l'uovo, è questa è la pratica abituale. Ma esistono anche delle alternative. Una di queste consiste nello spennellarla con un po’ di latte freddo. Terminata questa operazione, provate ad aggiungere una punta di curcuma, renderà il colore e il sapore delle vostre tartellette ripiene ancora più interessanti.

Altri contenuti che ti potrebbero interessare...

Per poter partecipare, ricordati che devi registrarti per entrare a far parte della nostra community.

Se sei registrato...

Entra
o

Non sei ancora un membro della community?

Registrati
shadow