Piadine con pesto e crescenza

Piadine con pesto e crescenza

2 Voti | 0 Commenti

Oggi, piadine al pesto farcite con crescenza - il formaggio che piace tanto ai bambini - e qualche cucchiao di Tigullio GranPesto Senz'Aglio. Non sapete che cosa preparare per la cena fredda di stasera? Volete comporre degli stuzzichini per il pranzo in terrazza con gli amici? Oltre a panini e tartine, volete aggiungere un tocco originale al buffet del compleanno dei bambini? Provate le nostre piadine con pesto e crescenza.

Una preparazione rapida per le piadine con pesto e crescenza

Ecco qui una fantastica idea, semplice e rapida da realizzare, che piacerà senza dubbio ai vostri ospiti. In certe occasioni, la pizzetta, la focaccia, la tartina o il panino, costituiscono l'ancora di salvezza. A volte, però, quando si mette in moto la fantasia e inizia la caccia alle ricette originali per una cena fredda, degli stuzzichini o delle merende celebrative, è bene avere sotto mano qualche idea pronta all'uso.

La nostra proposta consiste nel preparare delle piadine al pesto e, per fare prima, utilizzare come base delle piadine precotte - si trovano facilmente in commercio - da riscaldare in padella. Da qui, la preparazione procederà speditamente, anche perché basta aggiungere un po' di crescenza in ciascuna piadina e mescolarla insieme a una cucchiata di pesto.

I punti di forza della nostra piadina farcita sono ovviamente la rapidità d'esecuzione, il gusto e il profumo, grazie al basilico del nostro pesto. Per questo motivo, non ci resta molto da aggiungere, leggete nei dettagli la ricetta e mettetevi all'opera!

  • 10-20 min
  • 4
  • Facile
  • Secondi

Ingredienti

Dai il tuo tocco personale!

Preparazione: Piadine con pesto e crescenza

Fate scaldare bene una padella antiaderente e quando è ben calda mettete le piadine una alla volta, facendo attenzione a non farle bruciare.
Step 1
Quando saranno ben calde, farcite ciascuna con 50 g di crescenza e  un cucchiaio abbondante di Tigullio GranPestoSenz’Aglio.
Step 2
Servite le piadine ben calde.
Step 3
  • Step 1

    Fate scaldare bene una padella antiaderente e quando è ben calda mettete le piadine una alla volta, facendo attenzione a non farle bruciare.

  • Step 2

    Quando saranno ben calde, farcite ciascuna con 50 g di crescenza e un cucchiaio abbondante di Tigullio GranPesto Senz’Aglio.

  • Step 3

    Servite le piadine ben calde. Potete portarle in tavola piegate, come nella nostra foto, oppure potete servirle arrotolate. A voi la scelta!

Possiamo dire che la piadina farcita sia la risposta romagnola alla pizza napoletana. È costituita, infatti, da una base preparata con il grano che si può imbottire a piacimento, di solito con affettati ma anche con verdure, formaggi, pomodoro e mozzarella. La si può definire dunque come una tortina di pane da farcire come meglio si crede e, come la pizza o i panzerotti, da consumare al volo, per la strada.

A differenza della pizza e del pane, però, oltre all'acqua, il sale, il lievito e la farina, fra gli ingredienti della piadina romagnola troviamo anche il latte e lo strutto. E sono proprio questi ultimi due ingredienti a dare alla piadina un gusto e una consistenza speciali.

Per quanto riguarda la sua storia, la  piadina inizia a diffondersi circa mezzo secolo fa dalla Romagna, la sua terra d'origine. Era il tipico alimento che si comprava nei chioschi disseminati lungo le strade che conducevano alle spiagge e al mare. Oggi la piadina è molto conosciuta e consumata in tutta Italia ed è anche in cima alla classifica dei cibi italiani più popolari all'estero. 

Se siete interessati ad altre ricette ispirate al cibo da strada, potete provare anche la nostra variante di piadina rapida, anche lei precotta, farcita con formaggio e qualche cucchiaio de Il Mio Sugo Star Arrabbiata. Ma anche il wrap di pollo e i panzerotti salati o dolci sapranno sicuramente darvi soddisfazione!

Consigli di preparazione: Piadine con pesto e crescenza

Affinché la vostra piadina risulti più croccante all'esterno e il formaggio si sciolga bene all'interno, potete ripassarla  in padella per qualche minuto. L'operazione va dunque effettuata due volte. La prima volta dovete scaldare e farcire la piadina seguendo le indicazioni della ricetta. La seconda (opzionale), dovete ripassarla in padella per permettere al formaggio di sciogliersi e amalgamarsi meglio con il pesto. 

Altri contenuti che ti potrebbero interessare...

Per poter partecipare, ricordati che devi registrarti per entrare a far parte della nostra community.

Se sei registrato...

Entra
o

Non sei ancora un membro della community?

Registrati
shadow